ANNO 8 n° 141
La rabbia di Mister Sottili: ''Rammaricato da alcune decisioni''
Delusione e sconforto nelle parole dell'allenatore dopo un ottimo match
26/04/2018 - 06:18

ALESSANDRIA - (f.c.) La delusione traspare dagli occhi dei giocatori come da quelli dell'allenatore gialloblu Stefano Sottili. E nel post partita analizza il match senza i falsi moralismi di chi non commenta le scelte arbitrali. Perchè, quando arrivano a condizionare un trofeo, vanno sottolineate. Ma con eleganza: ''E' palese che nelle due gare, alcune decisioni prese dall'arbitro, non sono state a nostro favore. - esordisce Stefano Sottili - Ma essendo allenatore non voglio limitarmi ad analizzarla così. Tanto di cappello a Marconi, anche se a Venezia non lo facevo giocare. Ma gli episodi non sono solo quelli. Le decisioni dei due direttori di gara, sempre negativi per la Viterbese, mi rammaricano. Siamo stati in partita alla pari con gli avversari e mi pareva di aver ritrovare la Viterbese di un paio di mesi fa. Abbiamo giocato di continuo senza allenarci in questo periodo. Ma ora si apre il momento importante. Dobbiamo fare uno spareggio con l'Olbia. La difficoltà a distanza di 3 giorni: sono pochi soprattutto così con il caldo e la delusione da smaltire''.

Una partita dalla quale, la Viterbese, esce a testa alta. Dopo un match giocato come meglio si poteva: ''Nel secondo tempo la sensazione è che noi stessimo meglio dei nostri avversari. C'è stata la situazione con Calderini e con Baldassin. Nella corsa avevo la sensazione che noi stessimo meglio. Dovevo decidere se rischiare di chiuderla o prolungarla andando avanti. Volevo far correre di più i grigi perchè all'andata non ci sono riuscito. L'Alessandria è una squadra che si fa fatica a fermare''.

Buona la prestazione di Bizzotto. Ora si pensa all'Olbia: ''Penso di recuperare Bismark per Olbia, - conclude l'allenatore - Bizzotto sta bene da tre settimane. Anche a Cuneo è stato uno dei più positivi e ha il tiro da fuori area di rigore: ci tornerà utile''.

Contento, invece, l'allenatore avversario Marcolini che sorvola sull'arbitro. E si porta a casa la vittoria, a suo dire, con merito: ''Avrei preferito chiuderla subito piuttosto che soffrirla così. Abbiamo vinto meritatamente. Abbiamo subito goal alla prima occasione ed è stato difficile da digerire. Ma la mia squadra è stata impeccabile. Era un primo tempo di studio solo che loro al primo goal l'hanno mandata in rete. Poi ne abbiamo fatti tre. Io non ho mai commentato gli episodi e non mi sembra giusto iniziare oggi. Onore alla Viterbese che ha messo in campo tutti i suoi valori. Se Sottili si sentiva di dire quelle cose ha fatto bene''.





Facebook Twitter Rss