ANNO 7 n° 294
La prima volta al cinema: quando portarci il tuo bambino
28/09/2017 - 11:12

Anche se la tv, gli schermi 3D, il dolby sorround potevano segnare un addio alla frequentazione dei cinema, in realtà non è affatto così. Il cinema resta e rimarrà un’esperienza particolare, unica e speciale. Tutti ricordano la prima volta che sono stati al cinema: i colori, il suono ovattato dei passi sulla moquette, l’odore di pop corn, le luci, l’audio.

La visione di un film è del tutto diversa. Anche se guardare la televisione può essere rilassante, le distrazioni sono tante, si tende a fare zapping e la visione non è totale. Un film visto al cinema si assapora invece a pieno. Anche le migliori tv non danno comunque l’effetto del cinema, in cui lo spettatore è dentro alla scenografia.

La prima volta al cinema: un esperienza speciale

Portare il vostro bambino al cinema è un’idea originale per rendere una giornata speciale e singolare per la famiglia. Al cinema si può guardare un film mangiando sulle poltroncine e stando scomposti, il rumore del sacchetto e le risate altisonanti sono comprese nel prezz (www.iltuoticket.it). A casa non è esattamente così.

I bambini di solito entrano a prezzo ridotto e comunque le offerte a disposizione online sono moltissime, ormai andare al cinema costa davvero poco. Basta dare un’occhiata per esempio alle proposte su www.iltuoticket.it per averne certezza. Andare quindi a vedere un’ultima uscita è un investimento minimo, ma che sarà per il bambino qualcosa di speciale davvero: finalmente sarà lui a raccontare i dettagli del nuovo cartone Disney ai compagni e non il contrario.

L’età giusta per portare un bambino al cinema? Dipende. Molte volte sono gli stessi a chiedere di andare a vedere un film in una sala cinematografica, in altri casi invece è iniziativa di un genitore. É difficile, ma può accadere, che un bambino non sia pronto ad andare a vedere un film al cinema. Non tanto per la riproduzione in sé o per l’ambiente, ma per la capacità di restare seduto al posto per così tanto tempo.

Non esiste un età giusta in tutti i casi, varia da bambino a bambino, sta al genitore capire quando è il momento giusto. Per scoprirlo si consiglia di osservarne il comportamento davanti ad un film interessante in Tv. Se riesce a mantenere alta la soglia di attenzione stando fermo, magari è il momento giusto. Per fare un test potreste affittare un film, vedendolo al buio tutti insieme a casa.

Qualche accorgimento

Per risparmiare potete pensare di portare da casa qualcosa da bere e delle patatine, ma non dimenticate che l’odore dei pop corn appena fatti è parte dell’esperienza. Se i bambini tuttavia sono diversi e molto piccoli, potreste rischiare di non avere abbastanza tempo nell’intervallo per acquistare cibi e bevande, perché sicuramente dovrete accompagnarli ai servizi. In questo caso meglio arrivare con un piccolo snack al sacco.

Un fattore importante è la scelta del film. Un bambino si annoia a vedere un film per adulti o per ragazzi, meglio scegliere quindi una programmazione per bambini, magari facendolo scegliere a lui, preparandolo con la visione del trailer. In questo modo si potrà già vedere l’interesse nei riguardi dello stesso.

 







Facebook Twitter Rss