ANNO 7 n° 148
La pasticceria Catanese
ha chiuso i battenti
Aperta dal 1972, l'attività di famiglia non ha resistito alla crisi
11/01/2017 - 10:53

VITERBO – Un pezzo di storia economica e gastronomica di Viterbo ha detto ''Addio''. Dopo oltre 40 anni di attività ha chiuso i battenti una delle pasticcerie più longeve della città: la pasticceria Catanese di via Roma.

Il sei gennaio scorso, il proprietario Tonino ha abbassato per l’ultima volta le saracinesche dell’attività di famiglia. Era stato infatti il padre, Rosario Catanese, uno dei più famosi pasticceri di Caffè Schenardi, nel 1972 ad aprire il negozio di dolci, diventato poi un’impresa di famiglia. Ma la crisi è più forte e, come spesso succede per le piccole attività, ha vinto.

E intanto si scatena su Facebook il dispiacere, misto alla rabbia, dei clienti più affezionati: ''Dove andrò ora a comprare il torrone più buono d’Italia?''. E ancora sui social: ''Mister mi dispiace, un abbraccio'', ''Spero che chiusa una porta si apra un portone''.


loading...





Facebook Twitter Rss