ANNO 9 n° 341
''La mobilità elettrica su acqua deve avere pari dignità rispetto a quella su strada''
Il comunicato di Assonautica
28/11/2019 - 18:32

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo da Assonautica Viterbo:

La mobilità elettrica su acqua deve avere pari dignità rispetto a quella su strada, perché il futuro è nello sviluppo della nautica elettrica e di tutte le forme di energia alternative. C'è molto interesse intorno alle barche elettriche, specie per le acque interne. E' pertanto necessario che si avviino campagne di sostegno per incentivare le imprese a investire nella mobilità elettrica su acqua, a iniziare dalle colonnine per il rifornimento.

Il governo deve adoperarsi anche per l'aggiornamento della normativa, con lo stesso impegno che mette per la mobilità su ferro e su gomma. Le propulsioni green, da anni già utilizzate a Venezia per taxi e barche per trasporto merci, dimostrano che la strada dell'energia pulita è l'unica percorribile.

Oggi come non mai i ritardi tecnologici di alcuni mesi si pagano con anni di recupero su segmenti di mercato. Le politiche degli ultimi anni non hanno infatti agevolato il gap creato dai governi precedenti in merito a questo settore. Dovremmo, però, non dimenticare che l'Italia ha una posizione geografica e una predisposizione costiera uniche in Europa.







Facebook Twitter Rss