ANNO 9 n° 262
La giunta Arena vara il nuovo modello organizzativo del Comune
Rimescolate le deleghe in capo ai vari dirigenti. La riforma è entrata in vigore il 10 agosto
17/08/2019 - 09:08

VITERBO - Palazzo dei Priori vara il nuovo ''modello organizzativo'' dell'ente. Lo scorso 1 agosto, infatti, la giunta Arena ha approvato la riorganizzazione generale dei settori del Comune di Viterbo.

Si tratta di un rimescolamento delle ''deleghe'' in capo ai vari dirigenti che nei piani dell'esecutivo servirà ad ''aumentare il livello quantitativo e qualitativo dei servizi erogati agli utenti esterni e interni'', ad ''assicurare il rispetto dei principi di efficienza, efficacia, ed economicità dell'azione amministrativa'' e a ''garantire l'attuazione del programma di governo e dei relativi obiettivi'', si legge nella delibera entrata in vigore già dal 10 agosto.

In pratica ad ogni dirigente sono state assegnate delle competenze omogenee in modo che si possano rapportare con il minor numero possibile di assessori. Semplificando così il lavoro di tutta l'amministrazione. 

Le principali novità riguardano il I Settore (Affari Amministrativi e Servizio Giuridico, Gestione e Sviluppo del Personale, Gare e Appalti, Provveditorato, Comunicazione ed Informazione Pubblica, Staff del Sindaco) che acquisisce i Servizi Informatici e il Patrimonio. Al II Settore (Servizi Sociali) passano invece i Rapporti con l'Università e i Finanziamenti Comunitari. Al VII Settore (Politiche dell'Ambiente, Termalismo e Servizi Pubblici Locali) si aggiunge infine l'Agricoltura e il Verde Pubblico.

Nello specifico ecco quali sono i dirigenti e come sono stati ripartiti gli incarichi:

- alla dott.ssa Annalisa Puopolo, Segretario Generale, la direzione dei seguenti servizi: Servizio Segreteria Generale e Assistenza Organi Istituzionali e Ufficio Unico per l'esercizio delle funzioni in materia di prevenzione della corruzione, di controlli interni e di trasparenza ed integrità della pubblica amministrazione, Ufficio Contratti;

- alla dott.ssa Eleonora Magnanimi la direzione del Settore I “Affari amministrativi e Servizio giuridico, Gestione e sviluppo del personale, Gare ed appalti, Provveditorato, Comunicazione ed Informazione pubblica, Staff del Sindaco, Servizi Informatici, Patrimonio”;

- al dott. Luigi Celestini la direzione del Settore III “Cultura e Turismo, Gestione impianti sportivi e Sport, Pubblica istruzione ”;

- al dott. Giancarlo Maria Manetti la Direzione del Settore IV “Attività produttive, Sviluppo ed interventi economici, Statistica, Entrate tributarie”;

- al dott. Romolo Massimo Rossetti la direzione del Settore V “Servizi sociali, Rapporti con l'Università, Finanziamenti Comunitari”;

- al dott. Mauro Vinciotti la direzione del Corpo di Polizia Locale, Servizi demografici”;

- alla dott.ssa Ivana Rasi la Direzione del Settore II “Ragioneria, Bilancio e Contabilità, Economato, Società partecipate”;

- all'arch. Massimo Gai la Direzione del Settore VI “Lavori pubblici e manutenzioni, Servizi Cimiteriali;

- all'arch. Massimo Gai la Direzione ad interim del Settore VII “Urbanistica e Centro storico, Sportello unico per l'edilizia, Edilizia residenziale pubblica, Innovazione Tecnologica”;

- al dott. Eugenio Maria Monaco, la direzione del Settore VIII “Politiche dell'ambiente, Termalismo, Agricoltura, Verde Pubblico, Servizi pubblici locali''.






Facebook Twitter Rss