ANNO 8 n° 23
La Favl Basket punta Orvieto ed Assisi
Masini: ''Voglio il massimo dai miei. Viviamo di troppi alti e bassi''
14/12/2017 - 10:11

VITERBO - Si è rimessa definitivamente in carreggiata la stagione della Favl Viterbo. La vittoria di Umbertide ha certificato forse che Tola e compagni stanno attraversando il miglior momento della stagione e partita dopo partita riescono a risalire la china della classifica. Ad attenderli ora i due scontri cruciali contro Orvieto (Domenica pomeriggio in trasferta) e Assisi (tre giorni dopo al Palamalè) che diranno definitivamente se questa Favl può veramente ambire a primeggiare sulle altre rivali.

Tornando alla gara di Sabato il risultato del campo ha parlato di una Favl che ha dominato un avversario certamente inferiore per tasso tecnico ma Andrea Masini non è ancora soddisfatto e nella prima seduta settimanale ha voluto rimarcare in primis gli aspetti negativi della gara di Umbertide: ''sono troppi i 20 punti subiti nel primo parziale dai miei ragazzi . Questa squadra ha ancora un difetto penalizzante, vive di troppi alti e bassi e anche sul finale di partita nonostante il margine fosse rassicurante ho visto i miei mettere i remi in barca troppo presto, concedendo all’avversario una piccola speranza che noi non possiamo e non dobbiamo dare a chiunque andiamo ad affrontare''.

Molto positiva però la prestazione del gruppo e il risultato finale ha rimarcato oltretutto che sono emersi i punti di ragazzi come D’Agostino, Giachini e Baliva che pur venendo utilizzati meno rispetto agli altri stanno dando un grandissimo apporto alla causa.

La squadra è tornata in palestra Martedì sera per preparare le due sfide di Orvieto e Assisi. Masini ha catechizzato i suoi anche sull’importanza di queste due partite: ''ci dobbiamo preparare al meglio già per la gara di Domenica e mi aspetto che l’intera squadra dia una dimostrazione di compattezza. Di fronte avremo l’attacco migliore a mio parere del girone con giocatori come Marcante che nessuno in questa categoria può vantare. Il nostro girone di andata dimostra però che la forza di una squadra si basa sul nucleo e non sull’individualità ed è per questo che io sono sicuro che i miei ragazzi già da Domenica ce la metteranno tutta per portare via i 2 punti da un campo difficile come il Palaporano''.

 







Facebook Twitter Rss