ANNO 9 n° 340
Inveisce contro la moglie davanti al figlio e poi sferza una coltellata allo zio
L'uomo era accorso per sedare l'accesa discussione; adesso è in ospedale
26/11/2019 - 09:52

FABRICA DI ROMA - La provincia viterbese aveva appena terminato di celebrare la Giornata nazionale contro la violenza sulle donne, quando una di 35 anni ne è stata ennesima vittima.

Gravissimo episodio nella notte appena trascorsa a Fabrica di Roma, dove una lite tra marito e moglie è finita in modo tragico.

Due coniugi, entrambi di origini rumene (40 anni lui e 35 lei), hanno iniziato a litigare furiosamente, tanto che la donna ha richiesto l’intervento di una zia per sedare la lite. Ma nemmeno la poveretta è riuscita a placare gli animi: la situazione è quindi degenerata al punto che si è reso necessario anche l'intervento dello zio dei due litiganti.

''Ma la lite tra i due coniugi anziché calmarsi - hanno spiegato i militari - ha esasperato ancora di più l’animo del marito''. Tanto da arrivare a prendere un grosso coltello da cucina ed inseguire lo zio intervenuto fino in strada, dove lo ha raggiunto ed accoltellato all’ addome, provocandogli una grave ferita.

A quel punto l'intervento dei carabinieri della stazione di Fabrica di Roma nel frattempo avvisati, è stato immediato. ''Siamo riusciti ad immobilizzare l’aggressore''. hanno spiegato gli uomini dell'Arma, che lo hanno dichiarato in arresto per lesioni aggravate e sottoposto al regime della detenzione domiciliare''.

La compagna con il figlio sono stati riprotetti presso un'altra abitazione di parenti, mentre la vittima è stata ricoverata in ospedale in osservazione a causa della grave ferita.






Facebook Twitter Rss