ANNO 8 n° 344
Interrogato il responsabile di Viterbo Ambiente Bonfiglio
Ieri pomeriggio tre ore
davanti al pm Siddi
13/06/2015 - 10:48

VITERBO - Tre ore di interrogatorio per Francesco Bonfiglio, il responsabile tecnico commerciale di Viterbo Ambiente ascoltato ieri dal pm Massimiliano Siddi a seguito del blitz ''Vento di Maestrale'' che ha portato all'arresto di nove persone.

Bonfiglio in particolare è agli arresti domiciliari per frode in pubbliche forniture, truffa e falso per l'appalto affidato dal Comune a Viterbo Ambiente, società incaricata di gestire le operazioni di pulizia urbana con delle spazzatrici meccaniche in realtà mai entrate in funzione.

La scorsa settimana, Bonfiglio si era avvalso della facoltà di non rispondere, ieri invece è stato lui stesso a chiedere di poter parlare per raccontare i dettagli del contratto. Alle stesse spazzatrici dell'azienda, tra l'altro, era stato disattivato il gps per evitare che si potesse far luce sul loro mancato utilizzo.






Facebook Twitter Rss