ANNO 9 n° 347
''Il sindaco di Vallerano è a favore di Talete?''
Jacopo Polidori interviene sulla campagna straordinaria di recupero crediti
19/07/2019 - 11:00

Da Jacopo Polidori* riceviamo e pubblichiamo.

VALLERANO - A seguito del comunicato rilasciato dal sindaco di Vallerano sull'avvio della campagna straordinaria di recupero coattivo dei crediti da utenti morosi applicata da Talete, come capogruppo di opposizione ritengo opportuno precisare:

1) l'Amministrazione comunale non può definirsi indirettamente coinvolta ma è invece parte attiva avendo scelto la privatizzazione dell'acqua e avendo avallato bilanci e aumenti presentati dall'azienda;

2) a tal proposito vorrei ricordare che il precedente sindaco, ora consigliere, si era espresso a favore dell'uscita da Talete. Ci sono delibere votate in questa direzione con la volontà di incaricare degli avvocati per verificarne costi e possibilità. Questa maggioranza si scorda forse che ha rivendicato lo scorso anno più volte la continuità con l'amministrazione precedente?;

3) il distacco dei contatori colpisce sia le famiglie disagiate, sia i cittadini che hanno avuto difficoltà a reperire informazioni sulla gestione delle utenze per disservizi creati dall'azienda. Come ammesso dallo stesso sindaco.

Noi attendiamo il Consiglio comunale dove chiederemo, in una mozione, un referendum consultivo per l'uscita da Talete, una società che, a detta del loro presidente, vanta circa 40 milioni di debito che vorrebbero recuperare tramite bilanci comunali o partner privati.

L'acqua deve tornare ad essere un bene pubblico e la maggioranza guidata dal Sindaco dovrà scegliere da che parte stare una volta per tutti, votando la nostra mozione o respingendola.

*Capogruppo di opposizione consiliare Vallerano






Facebook Twitter Rss