ANNO 9 n° 291
''Il Natale di Viterbo sarà diverso, più bello, più ricco di sempre''
L'avvocato Genovese, legale di Fantaworld: ''Non è l'Isola dei Famosi, un format su cui rivendicare l'esclusiva''
22/09/2019 - 01:13

di Monica Di Lecce

VITERBO – “Il Villaggio di Natale non è l'Isola dei famosi. Non è un format di cui qualcuno detiene l'esclusiva. Del resto in tutte le città si fanno i mercatini e le installazioni per il Natale”. A parlare è l'avvocato Andrea Genovese, professore di diritto civile all'Università della Tuscia, e legale della società Fantaworld. Società che ha in atto un'azione civile al tribunale di Viterbo contro Spazio Eventi e Fondazione Caffeina, la quale, a sua volta, avrebbe presentato una richiesta di inibitoria al tribunale delle imprese di Roma per la tutela del marchio e da concorrenza sleale, divieto di utilizzare il nome e il format. Insomma un modo per bloccare la domanda di Fantaworld al Comune di Viterbo per allestire il prossimo Natale. Il condizionale è dettato dal fatto che di questa azione la stessa Fantaworld non ne è a conoscenza.

''Ad oggi Fantaworld non ha ricevuto alcun atto giudiziario – conferma l'avvocato Genovese – per cui è singolare e sorprendente che di questo atto ne conosca l'esistenza la stampa anziché il diretto interessato''.

Il legale della società entra poi nel merito della questione: ''Se fosse vero quanto è pubblicato dalla stampa ossia che c'è questa causa con cui si chiede al tribunale di Roma di inibire alla società Fantaworld di fare il villaggio natalizio, la domanda sarebbe infondata''.

L'avvocato Genovese indica due ragioni: ''Stiamo parlando di un evento pubblico organizzato dalla città di Viterbo che è libera di fare quello che vuole per allietare i propri cittadini e per far sì che cresca il turismo. Fondazione Caffeina, che è un ente diritto privato, non può andare ad incidere in alcun modo su un 'attività che ha per oggetto il turismo e lo sviluppo della città che è di competenza della città stessa. Non è un format – aggiunge il legale – non stiamo parlando dell'Isola dei famosi ma della città di Viterbo e delle iniziative che la stessa città pone in essere perché ci sia più cultura, più turismo e un beneficio economico per l'intero tessuto sociale. Questo fatto non può essere impedito da chi ha deciso del tutto legittimamente di fare un qualcosa di similare nella vicina città di Sutri''.

La seconda considerazione riguarda il fatto che “è tutto fuorché dimostrato che il villaggio natalizio sarebbe stato inventato dalla Fondazione Caffeina, posto che tutte le manifestazione che si sono svolte fino ad oggi non sono state realizzate dalla stessa Fondazione (le prime due edizioni da Spazio Eventi e la terza fa Fantaworld ndr)''.

Il Natale dunque si farà?

''La città di Viterbo, i commercianti e tutti i cittadini possono essere rassicurati sul fatto che la manifestazione si farà e sarà nuova rispetto a quella realizzata fino ad ora. Sarà molto più bella, su spazi più ampi, si coinvolgeranno anche altre piazze finora snobbate dall'evento. Non sarà il Caffeina Christmas Village. Fantaworld farà il villaggio natalizio come c'è se sono in altre città''.

Facebook Twitter Rss