ANNO 9 n° 259
Il Montefiascone vuole frenare il Rieti
18/01/2014 - 01:00

di Domenico Savino

VITERBO – Inizia il girone di ritorno in Eccellenza. E’ la seconda parte del campionato, quella più difficile e più delicata. Le giornate scorrono via con maggiore velocità, c’è meno tempo per rimediare agli errori. Le squadre che devono salvarsi giocano con il coltello tra i denti perché sanno che ogni punto è preziosissimo. Il mercato ha cambiato il volto di molte formazioni: c’è chi si è attrezzato per riparare alle lacune palesate nei mesi precedenti. E ci sono le grandi che si sono ulteriormente rafforzate per puntare al bersaglio grosso. La prima giornata non vede solo il derby del Rocchi tra Viterbese e Caninese.

C’è anche un’altra sfida fratricida quella tra Monterosi e Sorianese; oppure il delicato match della Fontanelle di Montefiascone tra i falisci e il Rieti. Non mancano, dunque, i motivi di interesse per una giornata che può configurarsi come un primo spartiacque della stagione. Ora è il momento di iniziare a fare i conti.

VITERBESE – CANINESE Un derby dai molteplici significati: da un lato la Viterbese lanciata in vetta alla classifica, dall’altro la Caninese affamata di punti che viene dalla sconfitta nel recupero contro la Fonte Nuova e si ritrova penultima in graduatoria. I gialloblu chiedono strada ad una formazione uscita malconcia dal mercato dicembrino. Via Castra, Paoloni e Biondelli tre pilastri della squadra maremmana. A Sperduti è rimasto un nugolo di giovani a cui aggrapparsi per non affondare e alla grande esperienza di Goretti in attacco. E sarà proprio la loro faccia pulita a frapporsi alla corazzata Viterbese. Solimina deve fare a meno di Pero Nullo e Cirina, ma ha validi sostituti (Fapperdue e Mattia Marini). Possibile qualche variazione di interpreti nel 4-2-3-1 in quanto mercoledì 22 i gialloblu si giocano la finale di Coppa Italia a Ladispoli.

MONTEROSI –SORIANESE Chi perde si stacca dalle posizioni di vertice. Basta solo questa indicazione per comprendere la delicatezza della sfida lungo la Cassia. Il Monterosi viene dal capitombolo interno contro il Città di Monterotondo, la Sorianese dal pari di Montecelio. Se, fino ad ora, per i padroni di casa il cammino è stato più che lusinghiero, stesso discorso non si può fare per i cimini che si trovano qualche gradino più sotto e hanno necessità di cogliere i tre punti per non perdere troppo contatto dalla coppia Viterbese – Rieti. La Sorianese non potrà contare sulle prestazioni di Lazzarini e Maestà, squalificati dal giudice sportivo per un turno, mentre nel Monterosi mancherà Franchitti. E’ una gara in cui può succedere di tutto e a beneficiarne sarà lo spettacolo.

MONTEFIASCONE – RIETI Match con le bollicine alle Fontanelle. Il Montefiascone deve rialzare la testa dopo le recenti opache prestazioni. Non vince dal 17 novembre (4-0 al Fregene): da allora solo le briciole per una squadra che si era tolta lo sfizio di battere la Viterbese e di farlo anche in bello stile. Ora la società ha fatto quadrato per cercare di ovattare squadra e tecnico dalle polemiche. E i gialloverdi (assente Grimaldi per squalifica) non potevano trovare avversario peggiore: il Rieti capolista. E i sabini giocheranno in mattinata con la mente libera e prima della Viterbese. All’andata il Montefiascone mise in seria difficoltà gli amarantocelesti, che solo grazie a un calcio di rigore ebbero la meglio. E se ripeteranno la stessa prova potrebbero fare un favore alla Viterbese.





Facebook Twitter Rss