ANNO 9 n° 144
Il giorno della prima battaglia
La Viterbese varca le porte del Brianteo con il seguito di tifosi
24/04/2019 - 06:44

di Francesca Cuccuini

VITERBO - Ci si rimette in viaggio con sciarpa e bandiera ancora una volta. Ma stamattina con un sapore piuttosto diverso, con un'ansia montata già da giorni e un pensiero per la testa. La partita di Monza vale tanto, troppo. Soprattutto in questo momento. La coppa Italia è vitale ora come ora in chiave play off. Non sarà facile, ma si tratta solamente della prima battaglia. La guerra, poi, ci sarà a Viterbo. Ma alla sfida finale bisogna arrivarci con la serenità di un buon risultato raggiunto in trasferta.

Al Brianteo ci sono Adriano Galliani, Silvio Berlusconi e Cristian Brocchi. Un remake del vecchio Milan che prova a sfondare le porte della serie C. Sia i brianzoli che la Viterbese arrivano alla sfida a cui hanno dato priorità nelle ultime ore: i vari tourn over degli allenatori hanno ampiamente chiarito il concetto.

Quasi duecento cuori gialloblu si dirigono al nord per spingere la squadra. E' tempo di mettere da parte il campionato per qualche ora, di sotterrare la stanchezza accumulata e di raccogliere ogni briciolo di concentrazione. Tornerà, probabilmente Simone Sini, tenuto a riposo per precauzione. E con lui scenderà in campo la miglior formazione proponibile: quella che, da novembre a oggi, ha regalato parecchie soddisfazioni in proporzione alla media di partite giocate.

Il match sarà arbitrato dal sig. Giacomo Camplone della sezione AIA di Pescara, coadiuvato, dagli assistenti Domenico Palermo di Bari e Alessio Saccenti di Modena. Come Quarto ufficiale sarà presente Daniele Paterna di Teramo.

“Ci apprestiamo a vivere questa finale di andata consci e consapevoli che nel nostro percorso per arrivare fin qua abbiamo affrontato e vinto contro compagini forti come la Ternana, il Teramo, il Pisa e il Trapani - ha detto mister Calabro in conferenza stampa -. Ci accingiamo a vivere la finale di andata come un evento importante e come una prima gara dove vogliamo dare del filo da torcere ai nostri avversari, consapevoli che sono una squadra che da quando c’è stata la rivoluzione di gennaio, per quanto riguarda la media punti, in classifica occupano una posizione da promozione. Questo è un titolo che si assegna su due partite e vogliamo fare bene sin dall’andata, per dare una soddisfazione al nostro presidente e ai nostri tifosi”

Elenco dei convocati: Artioli Filippo, Atanasov Zhivko, Bismark Ngissah, Cenciarelli Diego, Coda Andrea, Coppola Fausto, Damiani Samuele, Demba Thiam, De Giorgi Francesco, Forte Francesco, Luppi Davide, Mignanelli Daniele, Milillo Alessio, Molinaro Salvatore, Pacilli Mario, Palermo Simone, Polidori Alessandro, Rinaldi Michele, Sini Simone, Sparandeo Luca, Tsonev Radoslav, Valentini Alex, VandeputteJari, Zerbin Alessio





Facebook Twitter Rss