ANNO 9 n° 262
Il cavallo maremmano torna protagonista nel week-end
Sabato e domenica prossimi si rinnova l'appuntamento con la mostra nazionale
11/09/2019 - 17:26

CANINO - Passano gli anni e resta sempre forte la passione per i cavalli maremmani, i maglifici animali simbolo della Maremma Tosco-Laziale ed espressione della sua biodiversità. Torna il 14 e 15 settembre la Mostra Nazionale del Cavallo Maremmano a Canino (Viterbo) in Loc. Forcarello. Quella che sta per iniziare è la 39° edizione, una vera e propria tradizione, ormai, che ogni volta porta la provincia viterbese alla riscoperta delle proprie radici, della natura agricola e rurale che ancora si respira negli straordinari paesaggi che la caratterizzano. Una nuova edizione all’insegna non solo della continuità, ma anche di un crescente interesse che l'iniziativa è stata capace di polarizzare in questi ultimi anni, grazie all’impegno e alla costanza del comitato organizzatore, l'associazione “C’era una volta in Maremma” che cura l'evento in collaborazione con L'A.N.A.M., (Associazione Nazionale Allevatori del Cavallo Maremmano). Anche quest’anno al centro di tutto c’è l’attività allevatoriale che, seppure riveste un’importanza prioritaria nell’ambito della mostra, lascia ampi spazi dedicati allo spettacolo ed al divertimento anche per chi si avvicina al cavallo per hobby, passione, o semplice curiosità. Un evento di qualità, ma non esclusivo per gli esperti di settore, poiché aperto anche alle famiglie, ai giovani, a chiunque ami in qualche modo il mondo del cavallo e abbia il desiderio di conoscerlo. Il programma di quest’anno, oltre alla mostra dei migliori esemplari che saranno presentati da allevatori provenienti da tutta Italia, propone tanti eventi particolari. La Gimkana Maremmana, ludica addestrativa, organizzata con il patrocinio della FITETREC-ANTE, riservata a cavalli maremmani iscritti al Libro Genealogico (A.N.A.M.), che prevende un percorso che simula le difficoltà e gli ostacoli del lavoro in campagna svolto dai butteri. Ci sarà, poi, la Gara di Eleganza Tipica Maremmana, nella quale, i partecipanti saranno al cospetto dei giudici per essere valutati nell’abbigliamento del cavaliere e nella bardatura del cavallo, che dovranno riprendere rigorosamente stili e particolari della tradizione maremmana. Si conferma ancora la vetrina di presentazione degli stalloni maremmani, saranno messi a confronto oltre venti tra i migliori riproduttori in attività, da ammirare in tutta la loro maestosità e bellezza. La Mostra Nazionale del Cavallo Maremmano costituisce, infatti, una vetrina sempre più importante per tutti gli allevatori italiani. La qualità è il mantra di questo evento, tanto da coniare un apposito riconoscimento con il premio allevatoriale, Mario Morano, “La Qualità nella Tradizione” giunto con successo alla sua seconda edizione che punta a riconoscere e premiare i tratti morfoligici tipici nel cavallo maremmano di oggi. Quest’anno per la prima volta sarà assegnato anche il premio allevatoriale 'Salvatore Franchi', il compianto proprietario dello storico 'Allevamento della Nave'. Un riconoscimento dedicato alla migliore fattrice con puledro al seguito, categoria presente in numero importante alla manifestazione.

In programma c'è anche tanto tanto spettacolo, con il Carosello Maremmano, presentato da Nico Belloni, la voce degli eventi equestri in Italia, con la partecipazione di gruppi di butteri e cavalcanti della tradizione maremmana, saranno presenti le associazioni 'Cavalieri di Meremma', 'La Bardella Maremmana' e 'Cavalieri della Maremma'. Sarà presente Federico Forci, famoso addestratore che lavora solo con cavalli maremmani. Per la prima volta sarà ospite Giancarlo Cerofolini che con la sua provata professionalità darà dimostrazione del lavoro con i vitelli maremmani e del lancio della lacciara. Si esibirà anche Giulio Piombo, campione di monta Vaquera e ancora Luigi Altieri in splendidi passi di alta scuola, Gianluca Galuppi con i suoi splendidi cavalli, Michela D'Alessio in libertà con il suo bardotto e infine avremo ancora l'onore di ammirare il maestro Bartolo Messina con il gruppo dei volteggiatori e giovani artisti equestri 'Aragonas'. Per i più piccoli non mancherà il battesimo della sella, organizzato dall'associazione 'La Giostra Ecologica' che sarà presente con i suoi dolcissimi ponies con il progetto 'Giocavalcando”, per un primo approccio ai cavalli. La 39° Mostra del Cavallo Maremmano di Canino si concede anche un tocco “artistico” con l’esposizione delle opere d’arte del pittore Pietro Pigliapoco, ispirate dai cavalli e dai paesaggi maremmani. Infine tanti espositori ed artigiani faranno da corollario alla manifestazione esponendo il frutto del loro sapiente lavoro. Due giornate imperdibili, con un ampio programma che si può approfondire sulla pagina Facebook Mostra Cavallo Maremmano Canino aggiornata e arricchita da video e fotografie.






Facebook Twitter Rss