ANNO 9 n° 265
I soldi della compravendita non vanno al venditore ma...
27/05/2014 - 10:18
di Fabio Olivieri

La Legge di Stabilità 2014 ha previsto che da quest’anno “..il notaio..è tenuto a versare su apposito conto corrente dedicato..l’intero prezzo..di contratti di trasferimento della proprietà..”(Legge 27 Dicembre 2013 n. 147).

Ciò significa che dal 1° Gennaio il danaro versato dall’acquirente per l’acquisto di una casa, non andrà al venditore bensì al notaio che provvederà a versarlo appunto in un conto corrente da lui gestito ed a consegnarlo successivamente al venditore non appena l’atto di compravendita sarà trascritto nei pubblici registri.

Lo scopo è duplice. Innanzitutto garantire l’acquirente da eventuali venditori in malafede che, nell’arco di tempo intercorrente tra la stipula del rogito e la sua trascrizione nei pubblici registri, potrebbero concludere altre compravendite ed incassare il danaro, mettendo in atto così una vera e propria truffa. L’altro obiettivo è di utilizzare gli interessi bancari provenienti da questi depositi, per finanziare i fondi di credito agevolato destinati alle piccole e medie imprese.

Quindi attenzione alle tempistiche se si vende un immobile per acquistarne un altro. Tenete conto che per entrare in possesso dei soldi dovrete attendere che il notaio abbia provveduto a trascrivere il rogito nei pubblici registri...ed ha 30 giorni di tempo...

 





Facebook Twitter Rss