ANNO 10 n° 48
I podi degli atleti viterbesi della Scuola Keikenkai in corsa per la nazionale
11/02/2020 - 13:25

VITERBO - Nella giornata di Sabato, dedicata alla specialità Kata (forma) Costantino Ilenia (a.s.d. Yuushikan Acquapendente) conquista l’argento, gara sottotono invece per il plurimedagliato Fabio Caricato (asd Velta Viterbo) che si deve accontentare del bronzo anche se è già pronto per il riscatto nella prossima fase nazionale. Ottime prestazioni da parte dei due atleti cinture colorate convocati dalla Scuola per l’occasione, Colonnelli Sofia (a.s.d. Yuushikan Acquapendente) si aggiudica l’oro a seguito di una grintosissima esecuzione, ottimo esordio nazionale per Buzzi Simone (a.s.d. Velta Viterbo) il quale sale anche lui sul gradino più alto conquistando l’oro. Da segnalare le ottime prestazioni dei giovani Carvone Claudio, in costante crescita, Antonuzzi Martina e Mencarelli Maria che stanno dimostrando grande maturazione anche nella specialità kata, buon esordio anche per Briscia Martina (a.s.d. Yuushikan Acquapendente).

Nella giornata di domenica è di scena il kumite (combattimento), il primo oro arriva con Mencarelli Maria, (a.s.d. Yuushikan Acquapendente) la quale sbaraglia tutte le avversarie con grande determinazione, prezioso bronzo per la brava Antonuzzi Martina (a.s.d. Yuushikan Acquapendente). Nella classe Juniores Valeri Maddalena vince i primi incontri delle eliminatorie con grande maturità tecnico/tattica e in perfetta sintonia con le indicazioni provenienti dal proprio coach, in una confusa e ostica finale riesce a conquistare un importante e prezioso oro. L’ultima medaglia la conquista Buzzi Simone (a.s.d. Velta Viterbo) anche nel kumite, supera tutte le eliminatorie e cede solo in finale aggiudicandosi l’argento.

 

Brutto epilogo per l’atleta di punta della Scuola Keikenkai, primo in classifica azzurrabili, Lencses Catalin (a.s.d. Velta Viterbo), durante il primo combattimento, a seguito di un azione e per una serie di circostanze l’avversario subisce un brutto colpo e si infortuna, viene decretata la squalifica diretta per Lencses il quale vede arrestare la scalata verso un oro che portava sicuramente il suo nome. Ottimo l’esordio per Kdib Amir (a.s.d. Doshinkan Vetralla) che si aggiudica il quinto posto e per Vincenti Diego (a.s.d. Kanagawa Civita Castellana), eliminato purtroppo dal suo compagno di squadra. Podio mancato questa volta per l’eclettico e caparbio Patrizi Riccardo (a.s.d Ippokan Guardea) nei Senior.

 

Il Maestro Sergio Valeri dichiara: “ Il lavoro dei Coach Daicoro Principi, Fabio Gentileschi, Luca Laezza e Marcello Orazi è stato encomiabile sia dentro che fuori dal tatami, un operato che denota la professionalità, la preparazione e il valore aggiunto della Scuola viterbese Keikenkai, è stata una gara non facile questa volta, con note positive e amare allo stesso tempo, la competizione assegnava punti per la classifica azzurrabili, classifica che permette agli atleti di poter essere convocati di diritto in nazionale. Le classifiche per alcuni atleti della Scuola Keikenkai sono aperte e si definiranno nella prossima competizione ossia il Campionato Italiano che si svolgerà a Treviglio il prossimo 4 e 5 aprile, i nostri atleti, in quell’occasione si giocheranno senza appelli l’ingresso in nazionale, sarà una bella sfida, ma alla Scuola Keikenkai le sfide piacciono molto, è nel nostro spirito! ...”






Facebook Twitter Rss