ANNO 9 n° 200
I musei Taruffi e Traguardo salutano la Mille Miglia
Venerdì a Montefiascone ed il giorno precedente ad Assisi
14/05/2019 - 11:54

VITERBO - I Musei Piero Taruffi di Bagnoregio e Traguardo di Amelia accoglieranno con il consueto calore il passaggio della Mille Miglia consegnando alcuni premi speciali a tre equipaggi nel pomeriggio di giovedi in terra umbra ad Assisi e nella mattina di venerdi nel Lazio a Montefiascone in Piazzale Roma. A ricevere il premio saranno Prisca Taruffi, figlia di Piero, vincitore dell’ ultima edizione agonistica della Mille Miglia nel 1957 che guiderà un’ Alfa Romeo 1900 Sprint Cabriolet del 1953 messa a disposizione dal Museo di Arese con a fianco la giornalista Savina Confaloni; altro equipaggio premiato quello di Franca Boni con la figlia Monica Barziza su Lancia Aprilia del 1949, figlia e nipote dello storico Sindaco bresciano Bruno che tanto si adoperò per far continuare a vivere la storica corsa dopo il secondo conflitto mondiale; altro premio per Maria Gaburri, figlia del compianto Presidente dell’ ACI di Brescia che, con a fianco Benedetta Gerosa, guiderà una Ermini Tinarelli 1100 Sport del 1948 che fu assemblata dall’ amerino Rinaldo Tinarelli, il “mago dei motori” al quale è dedicato il Museo Traguardo. Gli equipaggi Boni-Barziza e Gaburri-Gerosa membri della Brescia Corse saranno anche i portacolori della Squadra Corse Traguardo Taruffi che li accoglierà sia a Montefiascone che ad Assisi dove ieri, nella sala consigliare del Comune alla presenza delle autorità cittadine e dei Direttori dei Musei Taruffi, Flavio Verzaro e Traguardo, Umbro Passone, è stato presentato il secondo volume dell’ interessante libro sulla storia della Mille Miglia di Fabio Di Pasquale e illustrato alla stampa lo svolgimento del transito della carovana nella Città di San Francesco. Con il passare degli anni la collaborazione delle strutture museali umbro-laziali con la Mille Miglia si consolida al punto che il Concorso Fotografico promosso dall’ Associazione Culturale Bruno Boni, giunto alla settima edizione, ha voluto dedicare un premio speciale intitolato a Piero Taruffi e destinato al migliore scatto realizzato in Umbria e Lazio ed inoltre il “Circuito condito ad arte” sarà presente alla cena conclusiva di sabato 18 maggio a Brescia promozionando i nostri territori ed i nostri prodotti alimentari migliori quali il pane, l’ olio, la porchetta ed i “fichi Girotti” che furono pubblicizzati dall’ umbro Borzacchini, vincitore della Mille Miglia nel 1932.






Facebook Twitter Rss