ANNO 9 n° 200
I Lions lottano contro il Diabete
La malattia aumenta in tutto il mondo: colpa di errati stili di vita, come sedentarietà e cattiva alimentazione
15/05/2019 - 14:48

CIVITA CASTELLANA - Sabato 18 maggio 2019, dalle ore 10 alle ore 12, in Civita Castellana Piazza Matteotti, si svolgerà la “Giornata Lions contro il Diabete Mellito”, una importante manifestazione culturale di piazza per la sensibilizzazione verso il rischio “diabete”, giunta quest’anno all’ottava edizione.

La programmazione, di formazione e prevenzione, è promossa e coordinata dal Club Lions di Civita Castellana “Falerii Veteres” (Presidente: prof. Franco Chericoni), con il patrocinio del Comune di Civita Castellana, dell’Associazione “Giovani Diabetici del Lazio” e della “Croce Rossa Italiana”.

Che cosa è il diabete? è illustrato in una broschure che verrà data a quanti dei cittadini si sottoporranno spontaneamente a un prelievo di sangue capillare per la determinazione della glicemia.

In sintesi lo schema è questo: “diabete” = glicemia elevata; “iperglicemia” = glucosio alto nel sangue; “glucosio” = zucchero!

Il diabete è una malattia cronica complessa con un netto aumento della sua prevalenza in tutto il mondo; richiede una diagnosi precoce oltre ad un approccio terapeutico multidisciplinare in quanto i suoi effetti si manifestano in molti distretti corporei.

Attraverso il dosaggio della glicemia capillare, che sarà fatto gratis a tutta la popolazione che richiederà lo screening, è possibile mettere in evidenza iperglicemie che possano essere spie di un insorgente diabete.

Come è noto il diabete interessa 350 milioni di persone nel mondo, attualmente colpisce il 6,9% della popolazione, ma nel 2030 ne interesserà oltre l’8,1 %, con 438-700 milioni di ammalati (Fonte: International Diabetes Federation).

Ne esistono due tipi di questa malattia, osserva in un’intervista il prof. Alessandro Masella, direttore del Pronto Soccorso dell’ospedale di Civita Castellana (ASL Viterbo) e socio Lions. Il Tipo-1, malattia autoimmune in cui vengono distrutte le cellule beta del pancreas, colpisce il 10% dei diabetici, di solito insorge in giovane età prima dei 20 anni e vede come fattori di rischio dieta familiarità e infezioni: viene curato con l’insulina. Secondo recenti studi anche l’infiammazione dei piccoli vasi, che precede la comparsa di diabete a livello muscolare epatico e del tessuto adiposo, può esserne una causa fondamentale. Il Tipo-2 si manifesta nell’adulto ed è dovuto a malfunzionamento o a scarsa produzione di insulina; vede come fattori di rischio obesità sedentarietà familiarità e appartenenza ad alcune etnie come quella africana.

Dato che la malattia può restare per molto tempo asintomatica e misconosciuta è importante la diagnosi precoce, con campagne di screening fatte sulla popolazione e mediante l’automonitoraggio - da parte dei pazienti - della glicemia capillare.

La manifestazione, afferma ancora il prof. Alessandro Masella, ha suscitato negli anni scorsi un largo interesse nei cittadini civitonici che - di buon grado - si sono sottoposti al controllo glicemico gratis, mediante stick su sangue capillare.

Medici specialisti, presenti alla manifestazione, risponderanno a tutte le richieste avanzate dai cittadini intervenuti, fornendo consigli sulla prevenzione, sull’alimentazione e corretto stile di vita, invitando alcuni, per i valori alterati al riscontro, a sottoporsi a visita specialistica diabetologica presso gli ambulatori ospedalieri della Asl.

Il messaggio trasmesso, con la distribuzione di materiale informativo, sarà quello di una profonda riflessione sul rischio diabete nei giovani e negli anziani, sui danni sistemici che questa malattia può dare, sull’importanza della prevenzione e della diagnosi tempestiva.

Si ringraziano sin da ora quanti si impegneranno alla buona riuscita della manifestazione, in particolare le Associazioni di Volontariato, la Croce Rossa, il Comune di Civita Castellana e tutti i soci Lions.






Facebook Twitter Rss