ANNO 10 n° 53
''I lavori allo stadio si faranno''
Il sindaco assicura che a breve saranno effettuate le modifiche al ''Rocchi''
per la Lega Pro. I dubbi di Giulio Marini: ''In bilancio i soldi non ci sono''
26/05/2016 - 02:01

di Eleonora Celestini

di Eleonora Celestini
VITERBO - 'I lavori si faranno'. Dopo l'allarme lanciato dal patron della Viterbese Piero Camilli ieri mattina su Viterbonews24 in merito al rischio per il club gialloblù di non disputare la Lega Pro a causa del mancato adeguamento dello stadio 'Rocchi' da parte del Comune, il sindaco Leonardo Michelini assicura che i lavori partiranno entro breve. E che la data del 20 giugno, entro cui dovrà essere presentata tutta la documentazione necessaria per l'iscrizione della Viterbese in serie C, sarà rispettata. 
'Stiamo lavorando a pieno ritmo per lo stadio - spiega ancora il primo cittadino -, anche l'altra sera abbiamo avuto un incontro con i rappresentanti della questura, con gli addetti alla sicurezza e i tecnici della Figc proprio per chiudere il discorso entro la settimana'.
Ieri pomeriggio, intanto, si era diffusa l'indiscrezione secondo cui gli operai del Comune già questa mattina avrebbero cominciato piccoli interventi di aggiustamento al 'Rocchi'. Ma il sindaco ha parlato ancora di qualche giorno di attesa prima dell'avvio del restyling della Palazzina in vista della Lega Pro. 'Ci vorrà ancora qualche giorno - aggiunge - per attivare le procedure in maniera più urgente possibile e senza perdere ulteriore tempo. I lavori inizieranno a breve, senza escludere la possibilità di delegare alcune forniture alla stessa società Viterbese'. Su questo punto, però, il Comandante era stato chiaro: al Comune non si fa più credito.
'I fondi per lo stadio ci sono - conclude Michelini -, l'ho già detto più volte. I lavori partiranno a giorni, individuando per primi quelli imprescindibili e necessari per l'iscrizione della Viterbese alla Lega Pro'.
Sulle concrete ed immediate disponibilità del Comune per far fronte ai lavori urgenti al 'Rocchi' ha però invece dei dubbi il consigliere d'opposizione Giulio Marini. 'Già dopo la partita col Rieti sollecitai il sindaco a far presto con le procedure per lo stadio - ricorda -, perché era chiaro che presto sarebbero potuti servire interventi per la Lega Pro. Mi auguro ora che i finanziamenti per l'adeguamento della Palazzina siano resi disponibili da un provvedimento di giunta per una variazione di bilancio, dato che al momento fondi dedicati non ce ne sono. E non ce ne sono perché gli emendamenti presentati dall'opposizione al riguardo sono stati bocciati'. 
Secondo Marini, poi, i 250mila euro per il 'Rocchi' di cui un anno fa il primo cittadino parlò ai tifosi, in cassa non ci sono mai stati. 'Quei soldi non sono mai esistiti - accusa - nè è possibile continuare con la richiesta alla Viterbese di anticipare le spese. Non è la procedura. Mettere fondi in bilancio per lo stadio avrebbe oggi garantito una soluzione legittima e veloce - conclude -, ma la maggioranza non ha voluto. Ora mi auguro che siano in grado di trovarla comunque'.di Eleonora Celestini


VITERBO - ''I lavori si faranno''. Dopo l'allarme lanciato dal patron della Viterbese Piero Camilli ieri mattina su Viterbonews24 in merito al rischio per il club gialloblù di non disputare la Lega Pro a causa del mancato adeguamento dello stadio ''Rocchi'' da parte del Comune, il sindaco Leonardo Michelini assicura che i lavori partiranno entro breve. E che la data del 20 giugno, entro cui dovrà essere presentata tutta la documentazione necessaria per l'iscrizione della Viterbese in serie C, sarà rispettata. 

''Stiamo lavorando a pieno ritmo per lo stadio - spiega ancora il primo cittadino -, anche l'altra sera abbiamo avuto un incontro con i rappresentanti della questura, con gli addetti alla sicurezza e i tecnici della Figc proprio per chiudere il discorso entro la settimana''. Ieri pomeriggio, intanto, si era diffusa l'indiscrezione secondo cui gli operai del Comune già questa mattina avrebbero cominciato piccoli interventi di aggiustamento al ''Rocchi''. Ma il sindaco ha parlato ancora di qualche giorno di attesa prima dell'avvio del restyling della Palazzina in vista della Lega Pro.

''Ci vorrà ancora qualche giorno - aggiunge - per attivare le procedure in maniera più urgente possibile e senza perdere ulteriore tempo. I lavori inizieranno a breve, senza escludere la possibilità di delegare alcune forniture alla stessa società Viterbese''. Su questo punto, però, il Comandante era stato chiaro: al Comune non si fa più credito. ''I fondi per lo stadio ci sono - conclude Michelini -, l'ho già detto più volte. I lavori partiranno a giorni, individuando per primi quelli imprescindibili e necessari per l'iscrizione della Viterbese alla Lega Pro''.

Sulle concrete ed immediate disponibilità del Comune per far fronte ai lavori urgenti al 'Rocchi' ha però invece dei dubbi il consigliere d'opposizione Giulio Marini. 'Già dopo la partita col Rieti sollecitai il sindaco a far presto con le procedure per lo stadio - ricorda -, perché era chiaro che presto sarebbero potuti servire interventi per la Lega Pro. Mi auguro ora che i finanziamenti per l'adeguamento della Palazzina siano resi disponibili da un provvedimento di giunta per una variazione di bilancio, dato che al momento fondi dedicati non ce ne sono. E non ce ne sono perché gli emendamenti presentati dall'opposizione al riguardo sono stati bocciati''.

Secondo Marini, poi, i 250mila euro per il ''Rocchi'' di cui un anno fa il primo cittadino parlò ai tifosi, in cassa non ci sono mai stati. ''Quei soldi non sono mai esistiti - accusa - nè è possibile continuare con la richiesta alla Viterbese di anticipare le spese. Non è la procedura. Mettere fondi in bilancio per lo stadio avrebbe oggi garantito una soluzione legittima e veloce - conclude -, ma la maggioranza non ha voluto. Ora mi auguro che siano in grado di trovarla comunque''. 

Facebook Twitter Rss