ANNO 9 n° 230
Guru, la comunità prende le distanze
I cittadini di Acquapendente indignati: ''Qui non lo conosce nessuno, lui e chi abita con lui non sono di queste parti''
26/04/2019 - 00:29

ACQUAPENDENTE – ''Non è il guru di nessuno né tantomeno della nostra cittadina. Cittadina che subisce questo fatto nonostante lui e tutti gli abitanti di quella casa non siano (neanche uno) di Acquapendente''. I residenti del centro della Tuscia non ci stanno. Loro malgrado il servizio delle Iene andato in onda martedì sera sul ''maestro Lino'' ha acceso i riflettori su Acquapendente che, nella storia denunciata dalla trasmissione di Italia Uno, non c’entra nulla. La madre di una ragazza di 24 anni accusa il 60enne di aver trasformato la figlia in una sua ''schiava sessuale'' (CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTIZIA).

Secondo la madre, l'uomo si sarebbe presentato come uno psicologo ''anche se ha a malapena la terza media'' e avrebbe convinto la giovane a cambiare vita e a seguirlo nella Tuscia dove insieme a un gruppo di ragazzi vorrebbe fondare una comunità. Il guru è stato denunciato dalla madre per maltrattamenti. Per lui è scattato un divieto di avvicinamento di almeno 300 metri dalla 24enne, poi ridotti a 100. Sulla vicenda comunque sono ancora in corso delle indagini. Tuttavia il nome di Acquapendente associato a questa storia e al guru ha fatto indignare i residenti.

''Ad Acquapendente non lo conosce praticamente nessuno – dice V.R. - nessuno sa dove vive. Non è del posto e non mi sembra opportuno accostare il nome del paese ad un simile esemplare''.

Chi lo conosce, o comunque sa dove vive e con chi, dice che: ''non si vede e non si sente e soprattutto prima di questo servizio il 99% dei cittadini non ne sapeva l’esistenza''.

Facebook Twitter Rss