ANNO 7 n° 347
Grande successo per il Mini Festival
Termina la ventesima edizione dell'evento canoro
06/12/2017 - 09:49

Riceviamo e pubblichiamo

VITERBO - Stando a chi fa parte della giuria da quasi due decadi, la 20° edizione del Mini Festival di Viterbo è stata quella con il livello medio più elevato, la più difficile da giudicare in assoluto!

Un fine settimana di grande musica – il 1, 2 e 3 dicembre, presso la Sala Polivalente della Sacra Famiglia – con giovani talenti che si faranno strada su palchi più importanti… almeno, glielo auguriamo!!

Il tutto, organizzato magistralmente dall’Associazione “Omniarts”, con il patrocinio ed il contributo del Comune di Viterbo, in collaborazione con Tuscia in Jazz, Viterbo con Amore, Rovers Music Production e Premio Eleonora Lavore.

Il lavoro della giuria – qualificatissima e variegata, formata da 9 elementi e presieduta dal “nostro” grande tenore, Antonio Poli – è stato veramente improbo; in ogni caso, alla fine, qualcuno doveva pur vincere, ed è toccato ai seguenti giovani artisti:

 

Cat. 6-11 anni:

Sofia Biordi (10 anni, Tuscania), con il brano “Parte del tuo mondo” (col. son. “La Sirenetta”);

Matteo Lupi (10 anni, Formello), con il brano “Vedo i tuoi colori splendere” (A. Bernabei);

Tania Aloisi (7 anni, Roseto degli Abruzzi), con il brano “Un amore così grande” (C. Villa).

 

Cat. 12-15 anni:

Mariarosa Bruni (14 anni, Artena), con il brano “Notturno” (M. Martini);

Veronica Boni (14 anni, Vitorchiano), con il brano “Sola” (N. Zilli);

Martina Celommi (15 anni, Roma), con il brano “Il diario degli errori” (M. Bravi).

 

Cat. 16-20 anni:

Gian Marco Piccini (20 anni, Blera), con il brano “Costruire” (N. Fabi);

Luca Petronilli (19 anni, Civitavecchia), con il brano “Lay me down” (S. Smith);

Martina Fuschini (20 anni, Civitavecchia), con il brano “Writing’s on the wall” (S. Smith).

 

Tutti i ragazzi sopra elencati hanno ricevuto il trofeo con l’esclusivo logo del Mini Festival di Viterbo.

 

I primi tre classificati delle categorie dei medi e dei grandi potranno partecipare, gratuitamente, alla Master Class di canto 2018 del Tuscia in Jazz Festival.

I vincitori delle tre categorie potranno usufruire degli studi di registrazione della Rovers Music Production per un “demo” di qualità.

Tutti i premiati, sopra indicati, potranno partecipare – a titolo gratuito – alla Master Class di primavera, che sarà realizzata in collaborazione con Laura Leo ed il M° Alex Parravano, che ha parlato del suo nuovo metodo d’insegnamento, “Atteggiamenti vocali”, che è anche un libro, già in ristampa a due settimane dalla sua uscita.

Come già detto, è stata un’edizione equilibratissima e con un livello medio quasi “televisivo”…

… ormai, sono tutti bravissimi, anche nella categoria dei “piccoli”; come dice la nostra nuova sigla (scritta dal duo Pirroni/Sdinami e cantata da Giulia Anesini): “evidentemente, tanto mini questo festival non è”…

… le ragazze sono state protagoniste dal punto di vista numerico, se non altro per motivi fisiologici, ma i pochi ragazzi in competizione hanno portato a casa dei lusinghieri piazzamenti…

… pochissimi “viterbesi” iscritti ma, in compenso, abbiamo avuto concorrenti – e che concorrenti – da tutto il Lazio, dall’Umbria e dall’Abruzzo…

… le canzoni scelte sono state tutte molto impegnative: stavolta, la maggior parte erano italiane!

… abbiamo avuto due “nuove” vincitrici – Sofia Biordi e Mariarosa Bruni – ed un ventenne arrivato alla sua terza ed ultima vittoria, nelle sue dodici partecipazioni al Mini Festival: Gian Marco Piccini, a cui auguriamo ogni bene per il suo futuro artistico!

 

La serata finale è stata una vera e propria maratona musicale, di tre ore e mezza, ma tutti hanno convenuto che il tempo è corso veloce, senza mai cadute di livello!

 

Tutti voglio fare gli ospiti al Mini Festival, così, ci sono state…

… Le “vecchie conoscenze: Alexas, Pierpaolo Ciavatta, Andrès Pacheco e Davide Valeri…

… Le “produzioni” della Rovers Music: Ammy, i Blanco e Sara Rossi…

… Il duo delle meraviglie: Gaia Di Giuseppe e Marco Boni – rispettivamente di 12 e 13 anni, direttamente dall’Abruzzo e dalla Rai – hanno incantato il pubblico con la loro estrema bravura, delicatezza e simpatia… per i due ragazzi, ogni aggettivo positivo è poco!

 

Il duo di presentatori formato dai giovani Giulia Anesini (cantante) e Stefano Fapperdue (alias mago Stefanclod) ormai è rodato e piacevolissimo!

 

Come sempre, c’è stato anche spazio per la solidarietà, con l’intervento di Domenico Arruzzolo (Presidente di “Viterbo con Amore”) e Paola Massarelli (Presidentessa dell’ADMO di Viterbo) che, come lo scorso anno, ha invitato i tre vincitori del Mini Festival a prendere parte all’evento natalizio del prossimo 16 dicembre… invito che è stato accettato senza esitazioni.

 

Dopo aver presenziato allo spettacolo, hanno partecipato alle premiazioni i Consiglieri Comunali Massimo Cappetti (anche in giuria) e Paolo Simoni, oltre a Marco Ciorba, Presidente del Consiglio Comunale di Viterbo.

Da parte dell’Associazione Omniarts – presente sul palco nelle persone di Pierluigi Alberti, Fabio Barili e Paolo Moricoli – un particolare ringraziamento va a Roberto Anesini che, come di consueto, ha curato la parte tecnica del concorso, ed al “padrone di casa”, Don Luca Scuderi.

 

Ringraziamo di cuore, inoltre, gli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione: Ceramica Flaminia, Gruppo Servizi Ambientali, Veteres, P.S.A., Siderplast, e Pizzeria “Il Monastero”.

Per quest’anno è tutto… tra poco, si entrerà nella terza decade del Mini Festival di Viterbo!







Facebook Twitter Rss