ANNO 8 n° 350
''Giuliani chiude l'asilo nido comunale''
L'associazione Idee Chiare: ''La giunta continua a smantellare i servizi''
21/09/2018 - 17:20

ORTE - ''La giunta Giuliani chiude il nido comunale da gennaio''. Lo aveva annunciato nei giorni scorsi il Pd e ora è l'associazione Idee Chiare a salire sulle barricate che affida a una nota sue dimostranze:

''Un'altra doccia gelata per i cittadini di Orte - scrive l'associazione -  La decisione di interrompere il servizio del nido comunale di Petignano, prevista per fine dicembre per demandare il servizio ad una gestione in regime privatistico, lascia basiti i cittadini di Orte.

E all'incredulità del primo momento ora subentra la rabbia, non solo dei genitori direttamente coinvolti, ma di una intera comunità che sta vedendo la sua città sgretolarsi sotto i propri occhi.

Una decisione - continua l'associazione Idee Chiare - calata dall'alto dai nostri amministratori, senza un minimo di preavviso o spiegazione, e scarnamente motivata: '.....la giunta non ritiene più sostenibile finanziariamente la gestione dell'asilo nido....'.

In realtà nulla sembra giustificare una decisione così drastica: nessuna diminuzione delle iscrizioni, e nessun accenno a questa eventualità da parte del Sindaco in questi due anni di consiliatura.

Ed è inaccettabile - aggiunge l'associazione Idee Chiare - che l'amministrazione abbia deciso per la chiusura senza avere prima avviato un confronto con i genitori e con le forze di opposizione.

La giunta Giuliani invece di intraprendere una strada politica coerente con quanto promesso in campagna elettorale, investendo sui servizi per l'infanzia e sul sociale, a tutela delle famiglie, sta proseguendo nella sua azione di 'distruzione' del bene pubblico prediligendo una logica ragionieristica in evidente discontinuità con le scelte e gli investimenti sostenuti negli anni passati.

Giuliani dimostra costantemente di essere in contraddizione con se stesso: da un lato utilizza il mantra del 'miglioramento della qualità della vita', dall'altro ne smembra la rete di servizi comunali correlati e necessari.

Il lavoro di smantellamento del welfare iniziato con l'eliminazione dei progetti sociali, proseguito con le varie esternalizzazioni e privatizzazioni di servizi perfettamente sostenibili da parte dell'amministrazione - conclude l'associazione Idee Chiare - prosegue ora sulla pelle di genitori e bambini, quelli più piccini, quelli che andrebbero maggiormente tutelati''.

 







Facebook Twitter Rss