ANNO 8 n° 318
Giovanni Arena: l'avvio è tutto in salita
Prime due settimane da sindaco sotto il fuoco incrociato di ''amici'' e non
09/07/2018 - 06:52

VITERBO –  (MDL)  - ''Si sono vissuti momenti di particolare tensione, non è facile trovare la giusta rappresentatività ma sono convinto non ci siano deleghe di maggior o minor peso, dipende dall'impegno che vi si pone''.

Suona quasi come una frase liberatoria quella pronunciata dal sindaco Giovanni Arena alla presentazione della giunta comunale. Quel ''momenti di particolare tensione'' la dice lunga sulla difficoltà della gestazione della squadra di governo. Una squadra di governo che nasce sotto il segno di diversi mal di pancia.

Di certo le prime due settimane di consiliatura non sono state uno zucchero per il primo cittadino che per quindici giorni è stato oggetto del ''fuoco incrociato'' degli alleati e dell’opposizione passando per i cyberbulli. Le quote rosa, Chiara Frontini che ha ricordato il debito per la vicenda Cev, la pagina facebook ''Arena dice, Arena pensa'' hanno messo a dura prova i nervi del sindaco. E se per far chiudere la pagina social nata per sfottere il primo cittadino, è bastata la denuncia in Procura, e sulla vicenda Cev Arena pare abbia versato in settimana la somma dovuta, la giunta ha avuto un parto davvero complicato.

Il sindaco ha provato almeno un paio di volte a forzare la mano sulla composizione della giunta a 7 ma si è scontrato con le divisioni interne a Forza Italia (Battistoni-Marini e l’eventuale assessore da sacrificare nel caso di una giunta dimagrita) e poi con i veti degli alleati, primo fra tutti Fratelli d’Italia che, dopo aver alzato l’asticella, l’ha spuntata.

Alla fine la quadra si è trovata anche perché la telenovela sul numero degli assessori stava rischiando di far saltare i nervi anche ai comuni mortali: gli abitanti di Santa Barbara già da venerdì chiedevano se per tagliare l’erba nel quartiere ci volesse una giunta a sette, otto o nove assessori. Che sia finita o solo cominciata, ce lo dirà la storia. Che piaccia o no questa giunta, per ora il sindaco Arena ha centrato il primo obiettivo: la squadra è fatta. Non solo: sfidando la superstizione, ha convocato il primo consiglio comunale per martedì 17 luglio.






Facebook Twitter Rss