ANNO 10 n° 28
Giovanni Allevi incanta l'Unione
Sold out per l'artista internazionale che offre al pubblico due ore di concerto
02/01/2020 - 07:36

VITERBO - Meritato ''sold out''il pomeriggio di Capodanno all’Unione di Viterbo per il concerto ''Solo piano'' di Giovanni Allevi.

Il maestro Allevi compositore ed esecutore di brani contemporanei per pianoforte è un personaggio di alta carica artistica. Da musicista ha solo l’abbondante chioma, niente frack. Abbigliato con fuseaux neri, nera anche la t-shirt con inserti dorati, scarpe da ginnastica e movenze da cantante rock, quando si siede davanti al maestoso pianoforte a tutta coda non fa rimpiangere nessuno dei grandi maestri del passato.

L’esecuzione di brani, tutti suonati ad orecchio, senza spartito e random nella scaletta, solo presentata ''all’impronta'' prima dell’attacco del pezzo, attrae, coinvolge ed appassiona il pubblico. Nella sua musica ci sono le soavità classiche mixate con sonorità contemporanee. Due ore di concerto.

Un nuovo genio della musica e del made in Italy.

Le sue apparizioni nei più titolati teatri del mondo e la sua ormai sicura fama, ha reso possibile che la Nasa gli abbia intitolato un asteroide. Nessun musicista ha avuto un tale riconoscimento.

Teatro pieno, ma invivibile per l’eccessiva temperatura mal gestita dall’impianto di condizionamento. Nota dolente per molti spettatori: aver subito contestazione di divieto di sosta per le auto in sosta nei pressi del teatro quando il parcheggio abituale è occupato da una giostra natalizia, quindi inesistente.

Stefano Marini Balestra






Facebook Twitter Rss