ANNO 10 n° 60
Giornata di cultura europea presso Università della Tuscia
Appuntamento sabato 20 febbraio
07/02/2020 - 11:20

VITERBO - Una Giornata dedicata alla cultura europea con eventi promossi dall'Università degli studi della Tuscia e dal Movimento Federalista Europeo. Il 15 febbraio 2020 presso l'Aula Magna dell'Ateneo (Via Santa Maria in Gradi n.4, Viterbo) si terrà il primo appuntamento nel Lazio aperto alla cittadinanza dedicato alla Conferenza sul futuro dell'Europa.

Nella prospettiva della prossima inaugurazione della Conferenza che si terrà il 9 maggio, in occasione della ricorrenza del 70° anniversario della Dichiarazione Schuman del 1950, l'intera giornata focalizzerà l'attenzione sulla proposta avanzata dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen durante il discorso di designazione del 16 luglio 2019. Nel quadro degli orientamenti politici 2019-2024, la presidente della Commissione ha avviato il processo di organizzazione di una Conferenza sul futuro dell'Europa per dare agli europei maggiore voce in capitolo su ciò che l'Unione fa e su cosa fa per loro.

Animeranno il dibattito, nella prima parte della giornata, docenti dell'UNITUS di Viterbo ed esponenti del MFE, insieme al contributo di Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidente Parlamento europeo, Vito Borrelli, Capo f.f. Rappresentanza in Italia della Commissione europea e Alessandro Capriccioli, Presidente Commissione II Affari europei e internazionali, cooperazione tra i popoli, Regione Lazio.

Nel pomeriggio si terranno, sempre presso la sede universitaria, il Congresso regionale del Lazio del Movimento Federalista Europeo (dalle ore 15) e un Concerto dedicato alla Conferenza sul futuro dell'Europa presso l'Auditorium (dalle ore 17), nell'ambito della stagione concertistica pubblica dell'Università degli studi della Tuscia, diretta da Franco Carlo Ricci.

Il MFE ritiene la Conferenza un'occasione fondamentale per coinvolgere strettamente i cittadini dell'Unione Europea in un processo dal basso verso l'alto, in cui la loro voce venga ascoltata e contribuisca ai dibattiti sul futuro dell'Europa, per costruire una vera federazione europea.

 

 






Facebook Twitter Rss