ANNO 8 n° 346
Gioielli di Valenza, per iniziare bene un iter di fidanzamento: dalla scelta alla richiesta
12/03/2018 - 16:26

Il matrimonio e, quindi, il fidanzamento sono una cosa seria, per questo è importante iniziare il percorso dalla scelta dell’anello alla proposta di matrimonio, nel modo giusto. Quale modo migliore, se non quello di selezionare l’anello giusto? Una richiesta di un cambio, un investimento sbagliato o anche altri errori potrebbero fare iniziare male un rapporto che invece dovrebbe cominciare al meglio, visto che potenzialmente dovrebbe essere eterno.

L’anello di fidanzamento è sostanzialmente la promessa di matrimonio tangibile e dichiarata al mondo intero. Questo oggetto è un simbolo di amore e di impegno. Quando si decide di chiedere una donna in matrimonio, il primo passo è quello di scegliere l’anello. Questa scelta non è per nulla semplice, anche a fronte di una varietà sul mercato molto ampia. L’unica cosa sicura è che bisogna selezionare un gioiello di qualità, rinomato, di valore, che rimanga tale anche con il passare degli anni.

Per andare sul sicuro, il consiglio è quello di scegliere una firma nota e rinomata, un esempio classico sono i gioielli di Valenza, fra cui ci sono anche gli anelli. Questi prodotti sono uno dei maggiori simboli dell’arte orafa italiana, conosciuta e apprezzata in ogni angolo del pianeta. Per non sbagliare, quindi, essi sono un’opzione perfetta. Il costo è variabile, alcune gioiellerie in particolare, che trattano il prodotto da anni, riescono tuttavia a fare dei discreti sconti. I gioielli di Valenza si possono trovare su siti online di queste gioiellerie a buoni prezzi.

La scelta dell’anello di fidanzamento

Il primo passo per scegliere l’anello giusto è quello di partire dalla pietra preziosa, sempre immancabile in qualunque anello di fidanzamento. Le tipologie sono diverse, ognuna con un suo significato. Il classico dei classici ovviamente è il diamante, solido, perfetto, luminoso. Secondo gli antichi queste gemme erano le lacrime degli dei, una cosa estremamente romantica. Il prezzo del diamante può variare in base al colore, ai carati, al taglio, quindi in base al proprio budget si potrà orientare la propria scelta su una tipologia piuttosto che su un’altra. Per ridurre il budget altrimenti è possibile selezionare altre pietre.

Il materiale utilizzato nella maggior parte dei casi è il platino, prezioso, luminoso e perfetto per un anello così importante. Il tipo di incastonatura dipende dal numero delle pietre sull’anello e dal modello. Osservando che tipo di gioielli utilizza una donna è possibile capire se si può osare o se è meglio scegliere un solitario più semplice e classico. Un fattore non poco importante è quello di individuare la giusta taglia. È vero che si può fare allargare o stringere, ma sarebbe magnifico se una volta consegnato si potesse subito indossare, no? Sottrarre un anello da anulare è l’unico modo per non sbagliare.

La proposta di matrimonio

Il momento della richiesta è fondamentale. Una cenetta romantica non sbaglia mai, ma non mancano altre strategie per lasciarla senza parole. Attenzione a sistemi troppo bizzarri: sono capitati casi in cui lei ha ingerito l’anello perché nascosto in un muffin o cose simili. Va bene quindi la spettacolarità, ma con tutte le precauzioni del caso. In alcuni casi si può metterlo in qualche posto particolare o donarlo in occasione di ricorrenze speciali per la coppia.






Facebook Twitter Rss