ANNO 9 n° 320
Giancarlo Nurzia muore in un frontale davanti agli occhi del figlio
La salma dell'uomo è a disposizione del magistrato. Ferita la moglie e il conducente dell'auto
04/11/2019 - 06:50

ISCHIA DI CASTRO - Due comunità sotto choc, Ischia di Castro dove abitava e Canino dove lavorava, per la morte di Giancarlo Nurzia, l'uomo che nella serata di sabato sera ha perso la vita a bordo del  furgoncino su cui viaggiava insieme alla moglie. Il 54enne impiegato nell'azienda di famiglia stava rientrando a casa, percorrendo quel tratto di strada che ormai da tempo era abituato a fare, la strada provinciale Doganella.

Dietro di lui, su un altro mezzo, il figlio più grande. Purtroppo dopo pochi chilometri l'impatto frontale non gli ha lasciato scampo. Al momento la salma è stata posta sotto sequestro dall'autorità giudiziaria per gli accertamenti di rito. Nell'impatto è rimasta ferita la moglie, trasportata in ospedale in codice giallo, e il conducente dell'auto in gravi condizioni.

Non è ancora stata quindi fissata la data dei funerali, mentre la moglie è ancora ricoverata in ospedale, ma non sarebbe in pericolo di vita. Oltre alla moglie, Nurzia lascia due figli. Tantissime le attestazioni di cordoglio espresse da amici e conoscenti appena si è diffusa la notizia.

Giancarlo Nurzia viene descritto come un uomo generoso, solare, socievole, sempre disponibile e cordiale con tutti e con un gran cuore.






Facebook Twitter Rss