ANNO 7 n° 293
Giana Erminio è ancora la bestia nera
Gli uomini di Bertotto gli regalano la prima vittoria: ma la difesa è da rivedere
24/09/2017 - 18:19

VITERBO - La Viterbese sembra sapere che l'unico obiettivo del match è la vittoria. Ed entra in campo proprio con questo mantra dettato da Valerio Bertotto. Infatti ci ha messo solamente nove minuti, con Cenciarelli, a sbloccare il risultato e portare i gialloblu in situazione di vantaggio. Ma come spesso accade, un'amnesia difensiva cancella tutto ciò che di buono era stato fatto nei primi istanti di gioco. Pinardi, infatti, dall'alto della sua esprienza, serve un assist al bacio per Bardelloni che, con il movimento in area, riesce a mettere out la retroguardia di casa pareggiando in meno di tre minuti.

I padroni di casa si presentano con una formazione quasi invariata, ma con il ritorno di Riccardo Pandolfi, mentre, Cesare Albè, opta per il 4-3-1-2. E alla fine, quello iniziale, rimane solamente un mantra.

La Giana continua a rivelarsi il punto debole di questa Viterbese e, dopo il pareggio, grazie a Chiarello riesce a ribaltare la situazione passando sopra di un goal: 1 a 2. La posizione del giocatore è dubbia, ma la difesa di casa lo è ancora di più con una prestazione, nel primo tempo, del tutto insufficiente e snervante. E Iannarilli, prima del duplice fischio, è chiamato agli straordinari mentre Pandolfi lascia il posto a Pacciardi per infortunio. E nella ripresa Valerio Bertotto prova a cambiare qualcosa inserendo Vandeputte al posto di Musacci. E ci pensa Jefferson, in dieci minuti, con un goal pazzesco: tiro a giro che si insacca nell'angolino alto. E si torna sulla situazione di parità.

Ma la gioia dura un minuto: Chiarello ristabilisce le distanze. Un cross dalla sinistra gli facilita di molto il lavoro e per Iannarilli c'è poco da fare. La Giana Erminio continua a rivelarsi il vero tabu di una Viterbese costretta, ancora una volta, a rincorrere l'avversario e subirne le avanzate. E finisce così. Con un regalo confezionato da Celiento e compagni: la Giana Erminio non vinceva in trasferta dal primo aprile. Questa la sua prima vittoria nella stagione in corso.






Facebook Twitter Rss