ANNO 7 n° 351
Gialloblu verso il futuro con ottimismo
Dopo lo 0-0 con la Cremonese, si lavora per la trasferta a Pontedera
30/08/2016 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO – La Viterbese riprende oggi pomeriggio allo stadio Rocchi la preparazione settimanale dopo il meritato lunedì di riposo. Guardano avanti, i gialloblu di Giovanni Cornacchini, guardano al futuro prossimo, quello di domenica, che parla della trasferta, prima di campionato, sul campo del Tuttocuoio (che gioca le gare interne a Pontedera).

Si guarda avanti, senza però evitare di dare uno sguardo al passato recente, recentissimo anzi, quello di ieri l’altro, quello della buona prestazione della Viterbese con la Cremonese di cui si è già parlato su queste colonne. Ed anche della prima giornata nel suo complesso che, per quanto riguarda il girone A, va in archivio si può dire senza tanti squilli di tromba, nel segno di un certo equilibrio probabilmente destinato a variare con il trascorrere delle domeniche. Delle dieci gare giocate tra sabato e domenica, 6 sono infatti terminate con un pareggio, 3 sono finite con la vittoria della squadra di casa, ed una sola con un successo corsaro, quello della forte Alessandria a domicilio della Pro Piacenza. Si è segnato almeno un gol su ogni campo ad eccezione dello 0-0 di Viterbese-Cremonese, per complessive 24 reti realizzate, 11 delle quali da chi giocava in trasferta. Il primo gol della stagione è di Di Gennaro (del Renate) andato a segno al 29’ del primo tempo nell’anticipo di sabato contro l’Olbia; la prima rete realizzata domenica quella di Barzotti (Arezzo) al 15’ del primo tempo nella gara con il Como. Sono stati i tre i rigori concessi e trasformati, un solo giocatore è stato espulso: Graziano del Renate. La classifica dopo una giornata vede in testa due lombarde (Giana e Renate), una piemontese (Alessandria) ed un toscana (Livorno), tutte con tre punti; a due lunghezze di distacco seguono le dodici squadre che hanno pareggiato la gara di esordio, a quota zero chiudono le quattro formazioni sconfitte (Carrarese, Olbia, Pro Piacenza, Racing Roma.

E ora, tornando alla Viterbese, sotto con il Tuttocuoio, avversaria molto diversa dalla Cremonese ma trasferta tutt’altro che facile. Cornacchini ha messo tutti sull’avviso già nel dopo partita di ieri l’altro e c’è da giurare che il suo punto di vista sarà il mantra della settimana. “Col Tuttocuoio sarà un’altra battaglia – ha detto il tecnico marchigiano – probabilmente di altro genere rispetto a quella appena combattuta, ma sarà una battaglia, specie se dovessimo commettere l’errore di non presentarci in campo con lo stesso spirito di come abbiamo affrontato la Cremonese''.

La squadra pisana, giovane e arrembante, alla sua quarta stagione consecutiva in serie C, ha esordito ieri l’altro andando a conquistare un prezioso pareggio (2-2) sul campo del Prato di Leonardo Acori: in vantaggio per prima, la formazione nero verde ha subito la rimonta dei padroni di casa ed è riuscita a recuperare il sopravvenuto svantaggio sul finale di partita. ''Gia sappiamo quello che ci aspetta – dice ancora Cornacchini – per di più giocando sul campo di Pontedera che è in erba sintetica, una situazione ambientale che non ci è troppo congeniale. Però non tremiamo, ci guarderemo in faccia come ogni inizio settimana ed inizieremo a preparare nel miglior modo possibile questo impegno. Il campionato è appena iniziato e siamo sempre più convinti che se continuiamo a lavorare come abbiamo fatto finora saremo in grado di toglierci molte soddisfazioni''.

 






Facebook Twitter Rss