ANNO 10 n° 57
Francigena, lo strano caso degli autobus riparati e di nuovo subito guasti
Intanto Contardo annuncia: ''Dalla Regione 900mila euro in più per Viterbo''
13/02/2020 - 06:34

VITERBO - Autobus riparati e di nuovo guasti, nello stesso punto, subito dopo essere usciti dall’officina. Un caso? E’ quello che vuole capire Francigena, la società del Comune che gestisce il servizio di trasporto pubblico, che in questi giorni sta facendo delle valutazioni sul contratto in essere con l’azienda privata che si occupa delle riparazioni.

E' quanto ha annunciato l’assessore Enrico Contardo all’ultimo consiglio comunale, rispondendo a una interrogazione della consigliera Chiara Frontini di Viterbo 2020, a cui la scorsa settimana alcuni autisti si sono rivolti per segnalare continue rotture sui mezzi: ''Non sarebbe meglio ritornare a gestire il servizio in house, una volta scaduto l'attuale contratto, riducendo così costi e tempi delle riparazioni?'', ha chiesto Frontini.

''Il numero di rotture è notevole – ha confermato Contardo -. I mezzi sono molto vecchi e hanno una percorrenza di chilometri elevatissima. So che l’amministratore delegato sta valutando l’operato dell’officina: ci sono stati dei problemi perché alcuni pullman appena riparati si sono rotti immediatamente subito dopo, nello stesso punto. Si stanno facendo valutazioni sul contratto in essere. Anche io ritengo che la scelta di esternalizzare il servizio non sia stata quella giusta, era sufficiente aggiungere due operai di supporto a quelli che già c’erano. Inoltre, si sono appesantiti i conti''. Previsto per oggi un incontro con i vertici della società per fare un punto anche su questo aspetto.

Guasti a parte, Contardo ha dato anche una notizia importante: ''Dal 2022 il contributo della Regione per il trasporto pubblico locale di Viterbo passerà da un milione e 500mila euro a 2,4 milioni - ha spiegato l'assessore -. E’ un effetto della nuova legge che ha assegnato tutta la gestione del tpl ad Astral. Calcolando che il contributo comunale è lo stesso a quello attuale erogato dalla Regione, significa che il Comune potrà risparmiare 900mila euro. il problema è capire cosa succederà nel 2022, Astral ha intenzione di affidare i servizi tramite delle gare pubbliche. La situazione potrebbe essere complessa''.

Nei prossimi giorni è previsto un incontro in Regione per capre l’evolversi delle procedure e soprattutto per trovare un modo per tutelare il posto di lavoro dei dipendenti Francigena.






Facebook Twitter Rss