ANNO 9 n° 232
Francavilla - Siracusa, oggi la Viterbese tifa per il pari
Le partite di poule e playoff
22/05/2016 - 02:01

di Stefano Renzo 

VITERBO – Una domenica senza partita per la Viterbese che una settimana fa, sbancando Siracusa, ha messo una seria ipoteca sulla semifiale della Poule Scudetto. I gialloblu torneranno in campo, sul proprio campo, nel prossimo week end, quando ospiteranno l’undici pugliese della Virtus Francavilla, squadra che debutta oggi nella manifestazione valida per l’assegnazione dello scudetto tricolore di serie D ricevendo la visita del Siracusa. Una gara che la Viterbese seguirà sì da lontano ma con molto interesse, visto che a seconda del risultato potrebbe far salire di molto le probabilità dei gialloblu di guadagnare la fase finale della manifestazione. E’, questo di oggi, un turno oltremodo interessante anche negli altri due gironi dove due “grandi” come Parma e Venezia, sconfitte a sorpresa otto giorni fa, cercano di rimanere a galla con un pronto riscatto da ottenere nella rispettiva gara di oggi. Nel girone 1 (dove riposa il Bellinzago), il compito sembra oltremodo arduo per il Venezia che per sperare deve assolutamente vincere sul campo del Piacenza. La situazione è pressoché identica nel girone 2 (riposa il Gubbio) dove non può che inseguire il successo pieno il Parma che al Tardini riceve la visita di una agguerrita Sambenedettese che dicono sarà seguita da più di un migliaio di tifosi. 

Se la giornata è di quelle in grado di emettere sentenze più o meno inappellabili per la poule scudetto, lo è altrettanto per quanto riguarda i play off ed i play out. Ci riferiamo alla post season del girone G, quello che ha visto protagoniste Viterbese e Flaminia, dove una sentenza è già arrivata e riguarda la retrocessione del Castiadas che ieri è uscito sconfitto dall’anticipo dello spareggio salvezza sul campo del Lanusei che si è imposto per 1-0 (gol di Venneri al 64’). Il Lanusei rimane quindi in serie D, mentre il Castiadas è la terza squadra del girone che retrocede in Eccellenza dove erano già scese, direttamente alla fine del campionato, Astrea e San Cesareo. L’altra gara dei play out si gioca oggi e vede impegnate (inizio ore 15) Budoni e Cynthia Genzano; anche in questo caso si salva la squadra che vince e se fosse parità al novantesimo si disputeranno due tempi supplementari; persistendo la parità, a retrocedere sarebbe il Cynthia perché delle due è la squadra peggio classificata al termine del campionato.

Per quanto riguarda i play off, sono in programma due “partitone” che mettono l’una di fronte all’altra, in Maremma, la seconda classificata, il Grosseto e la quinta, l’Olbia e, in Sardegna, la squadra arrivata terza, la Torres, e la quarta, il Rieti. Due gare, che si preannunciano equilibrate e combattute, dalle quali usciranno le due formazioni che domenica prossima disputeranno la finale di girone la vincente della quale sarà inserita nella graduatoria che fa acquisire il diritto di presentare domanda per un eventuale ripescaggio in serie C. Anche Grosseto - Olbia e Torres - Rieti sono quindi partite uniche ad eliminazione diretta che in caso di parità al termie dei tempi regolamentari prevedono la disputa dei supplementari; persistendo la parità si qualifica la squadra meglio classificata al termine del campionato; nella fattispecie Grosseto e Torres che rispetto alle avversare hanno dalla loro due risultati su tre, vittoria e pareggio.





Facebook Twitter Rss