ANNO 8 n° 21
Food Bunker, lo spazio attivo dedicato al cibo
e all'arte della cucina
Domenica l'inaugurazione
11/01/2018 - 07:11

NEPI - ''Un luogo dove il cibo si impara, si insegna, accade'' sono queste le parole usate da Stefano de Vincenti per definire la sua creatura. A metà strada tra Roma e Viterbo, nell'area industriale Settevene di Nepi, nasce Food Bunker.

Lo spazio attivo dedicato al mondo del cibo e all'arte della cucina creato dal giovane imprenditore viterbese verrà inagurato domenica 14 gennaio con con un Open Day ricco di corsi, workshop e degustazioni durante tutta la giornata.Food Bunker mira a diventare un punto di riferimento nel panorama della formazione culinaria nel Lazio grazie alla presenza di un corpo docenti affermato e il supporto di importanti partner del settore con i quali condividere diverse iniziative.

''L'idea di creare Food Bunker è nata circa 5 anni fa dalla mia grande passione per tutto quello che riguarda il cibo e la cucina - spiega Stefano De Vincenti - Dopo aver frequentato tante scuole di cucina, nell'ultimo anno ho maturato l'idea di convertire degli spazi che avevo nel mio capannone a Settevene, e da lì sono partito con l'idea''.

Le attività di Food Bunker non si limiteranno a corsi di cucina e pasticceria per amatori o professionisti: all'interno del complesso è presente anche una aula magna che è stata progettata con l'idea di offrire uno spazio moderno e attrezzato da poter offrire alle aziende e ai produttori locali che vogliono organizzare incontri di lavoro. La sera poi, l'aula magna si trasforma in una vera e propria area ristorazione nella quale ci saranno serate a tema e tanti altri eventi.

Food Bunker è stato progettato seguendo una logica ecosostenibile. Recuperando una struttura di famiglia, Stefano ha voluto realizzare originali arredi grazie all’utilizzo di pallet di riciclo. Anche l’illuminazione, dotata interamente di un sistema a Led, è in grado di garantire un notevole risparmio energetico e una ulteriore anima ''green'' alla struttura. Infine, una villa di proprietà della famiglia De Vincenti è stata adibita a foresteria, consentendo a studenti e visitatori di vivere a 360° la cooking experience.







Facebook Twitter Rss