ANNO 9 n° 317
''Ex Mineral Neri: il Comune non deve decidere senza sentire i cittadini''
Dall'assemblea pubblica dell'associazione A Testa Alta emersa la richiesta di un consiglio comunale straordinario e aperto
04/08/2019 - 07:00

CAPRANICA – (MDL) Un consiglio straordinario aperto sul futuro dell'ex Mineral Neri. E' la richiesta all'amministrazione comunale maturata nel corso dell'assemblea pubblica organizzata dall'associazione A Testa Alta venerdì sera nella chiesa di San Francesco. Un incontro che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di persone.

E' stata l'occasione da parte dell'associazione di richiamare le perplessità sul progetto che vuole la realizzazione di un centro commerciale all'ex Chinotto Neri. Progetto sul quale lo scorso 8 luglio, l'amministrazione comunale ha affidato all’avvocato Stefano Angeletti di Civita Castellana ''l’incarico per la redazione di un parere legale in merito all’applicazione dell’art. 14 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i., ad un’istanza di Permesso di Costruire in deroga al vigente Strumento Urbanistico prg''. La consulenza è dettata dalla ''complessità degli aspetti urbanistici da verificare – si legge nella delibera - in merito all’applicazione del comma 1 bis del citato articolo''.

Ma i cittadini vogliono dire la loro. E lo hanno ribadito anche nell'assemblea pubblica di venerdì. Su una decisione così importante, quella dell'apertura di un centro commerciale, vogliono essere sentiti. Una scelta destinata ad avere importanti effetti sul tessuto economico del centro non può essere affidata - è stato detto - a un parere giuridico. Da qui la richiesta di un consiglio straordinario aperto, richiesta che sarà avanzata formalmente nelle prossime ore dall'associazione A Testa Alta al Comune.

Facebook Twitter Rss