ANNO 9 n° 237
''Ex Mineral Neri, troppo semplicistico ora dire chi vivrà vedrà''
A Testa Alta ribatte al gruppo ''Senza Frontiere'': ''Il vostro, un silenzio assordante''
12/08/2019 - 15:47

CAPRANICA - Riceviamo e pubblichiamo:

''Caro Sindaco, E soprattutto caro gruppo' Senza Frontiere',grazie!

Grazie per averci detto che una decisione così importante per il futuro di Capranica non l' hanno presa solo 8 consiglieri, ma l'intero gruppo' Senza Frontiere' (CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTA ndr.) , peccato che noi chiedevamo un confronto con i cittadini, con tutti i cittadini.

Peccato che noi chiedevamo un' assemblea pubblica, in cui ci fosse un dibattito pubblico, come quelli organizzati dalla nostra associazione, aperti a chiunque e non certo riunioni ristrette svolte all'interno di un garage tra invitati selezionati secondo il criterio di fedeltà e non di competenza.

Certamente caro gruppo 'Senza Frontiere' è ridicolo che oggi voi parliate di muri tra le persone, i muri li avete creati voi, non accettando il dialogo, i muri li avete creati voi, insistendo con protervia a non fornire alcuna risposta alle nostre domande, i muri caro gruppo ''Senza Frontiere'' li hanno sempre creati i potenti per stare separati dal popolo e con tutto il rispetto, il popolo di Capranica, stavolta siamo noi, siamo noi che abbiamo subito le vostre scelte sbagliate, siamo noi soprattutto che pagheremo il prezzo di queste scelte sbagliate.

Grazie comunque gruppo ''Senza Frontiere'' che addirittura oggi ci spiegate che forse la vostra scelta è sbagliata, che forse la vostra scelta è perdente, troppo facile farsi venire i dubbi dopo che la scelta è stata effettuata.

Noi in fondo chiedevamo semplicemente questo da 18 mesi a questa parte, un confronto aperto che consentisse di valutare prima di scegliere, se la scelta poteva risultare giusta o sbagliata e caro gruppo ''Senza Frontiere', proprio perché noi non abbiamo la presunzione di avere ragione vi chiedevamo già nel giugno 2018 (14 mesi fa) di incaricare voi un esperto per valutare l' impatto di questa scelta sul tessuto economico di Capranica.

Il vostro silenzio è stato assordante e oggi è troppo semplicistico dire 'chi vivrà vedrà', non stiamo assistendo ad una partita di pallone, ma aver fatto la scelta giusta o sbagliata significa aver rovinato per sempre l'economia di un paese.

Noi restiamo convinti che la vostra scelta sia sbagliata, ma vi abbiamo chiesto con umiltà di spiegarci le ragioni per cui voi le credevate giuste..e invece, nemmeno in consiglio comunale c'è stato consentito di conoscere le vostre ragioni.

Per quanto riguarda infine il concetto di serenità degli ultimi 30 anni, caro gruppo Senza Frontiere, qual'è il significato che date alla parola serenità?

Per noi la serenità di una comunità è frutto del diritto di ogni concittadino, di essere ascoltato, di poter proporre idee, di condividere scelte.

La serenità è quella di sentirsi a casa propria nella gestione della cosa pubblica, non certo la serenità che traspare dalle vostre parole, l'accettazione supina della cosa nostra, non è sereno chi accetta la scelta degli altri senza avere diritto a discuterne, quello si chiama suddito!''

Associazione A Testa Alta






Facebook Twitter Rss