ANNO 7 n° 324
Estasiarci 2017:
una grande festa
Durante le serate avviata una raccolta fondi per la famiglia di Davide Postè
17/07/2017 - 15:41

Riceviamo e pubblichiamo da Arci Viterbo 

VITERBO - Estasiarci – Giornata Mondiale del Rifugiato, la festa organizzata da Arci Viterbo e Arci Solidarietà Viterbo Onlus, è finita sabato 15 luglio con una grande esplosione di musica e ballo.

È stata un'edizione molto partecipata, una vera e propria festa che ha unito persone di ogni provenienza. Le quattro serate hanno visto alternarsi sul palco diversi artisti: il 12 luglio la band locale Gorilla Pulp ha aperto il festival seguita dal gruppo aretino dei Sycamore Age. Il 13 è stata la volta del garage rock dei John Canoe e dell'emo-core dei Gazebo Penguins; il 14 la piazza ha ospitato lo spettacolo di Bobo Rondelli con la partecipazione a sorpresa di Andrea Rivera. Il 15 ha chiuso il festival il musicista maliano Baba Sissoko, che ha fatto ballare tutta la platea con il suo blues mediterraneo, e il Dj Set di Orchestra Moderna.

È stata importante, durante la manifestazione, la partecipazione dei richiedenti asilo e rifugiati accolti sul territorio della provincia di Viterbo: un segnale, questo, che Estasiarci è una festa di integrazione e inclusione.

Ma oltre alla musica Estasiarci è stata anche altro: sono state organizzate due giornate di formazione sui temi dell'accoglienza con Walter Massa, coordinatore del Sistema Nazionale di accoglienza Arci nazionale, che ha presentato le Linee Guida Nazionali per i progetti di accoglienza Arci e Marco Binotto, ricercatore presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione alla Sapienza di Roma, e Chiara Bianchi del centro di documentazione L'Altro diritto, che hanno parlato di comunicazione dell'immigrazione.

Durante le serate sono state inoltre raccolte le firme per la proposta di legge Ero Straniero che punta a superare la legge Bossi-Fini ed è stata avviata una raccolta di fondi a sostegno della famiglia di Davide Posté, il giovane ex volontario di Arci Servizio Civile Viterbo scomparso recentemente in un incidente sul lavoro.







Facebook Twitter Rss