ANNO 9 n° 341
''Errore al concorso: ci sarà un'inchiesta interna''
Il sindaco: ''La vicenda si deve concludere con un atto amministrativo''
27/11/2019 - 06:48

VITERBO - Si concluderà con un atto amministrativo la vicenda dell'errore al concorso per dieci posti d'agente di polizia locale. Lo ha detto il sindaco Arena rispondendo in consiglio comunale alle sollecitazioni da parte dei consiglieri della minoranza, Erbetti (M5S) e Ciambella (Pd) e della maggioranza (Santucci - Fondazione).

''Questo episodio - ha detto Arena - mi ha suscitato dispiacere e rabbia perché fino a quel momento c'erano stati anche altri concorsi ed era filato tutto liscio. Fosse stato per me, avrei ammesso tutti i candidati alla seconda prova. Nessuno ha messo in dubbio la buona fede sul fatto che si è trattato di un errore grossolano. Convengo però con la richiesta del consigliere Santucci: la vicenda non si può concludere con una conferenza stampa, ci vuole un atto amministrativo''.

Il sindaco ha così annunciato che sulla vicenda sarà avviata un'indagine interna.

Santucci (Fondazione) in precedenza aveva detto che sulla vicenda andava avviata una indagine amministrativa per capire che cosa non aveva funzionato, più che individuare i colpevoli. Erbetti (M5S) aveva chiesto invece il motivo per i fogli con le risposte non sono stati stampati durante o dopo la prova. Luisa Cimabella (Pd) invece aveva evidenziato come, nonostante l'appello del sindaco a consiglieri e amministratori a non partecipare ai concorsi, c'è chi l'ha fatto e questo contribuisce ad accrescere la sfiducia degli elettori verso la politica''.







Facebook Twitter Rss