ANNO 9 n° 176
Elena Maria Coppa
rivive in un libro
Pubblicati i racconti della 21enne scomparsa a settembre
28/12/2017 - 14:51

BAGNOREGIO – Un sogno che si realizza anche se Elena non c’è più. Il suo sogno. Quello di pubblicare racconti e vedere su carta stampata i frutti di notti insonni passate al computer. In cerca d’ispirazione. O cullata dalla compagnia dei personaggi dei suoi scritti.

Elena Maria Coppa, la 21enne tragicamente scomparsa a settembre a causa di uno scontro frontale sulla Teverina che non le ha lasciato scampo, forse non lo sa, ma ''Il lago alle sette di sera'' oggi è realtà. La sua raccolta di racconti e pensieri è stata pubblicata.

Sulla copertina, un cielo blu, proprio come i suoi occhi. Di un azzurro intenso e profondo, da lasciare senza parole. Sullo sfondo, il mare e uno stormo di uccelli in volo. In primo piano, un libro aperto. Aperto sulle parole e sui pensieri di Elena. Una scena di pace, di calma assoluta. Un angolo di paradiso, lontani da tutto e da tutti, perché – come si legge nelle recensioni del libro – ''in un mondo così veloce e pieno di input, un mondo che ci costringe a prestare poca attenzione a ciò che facciamo e poco tempo per riflettere, il modo più semplice per evadere e staccare la spina è quello di abbandonarsi di fronte a un foglio bianco o a un libro. La mente può stare tranquilla: in quel momento nessuno può darle una scadenza, un’angoscia di successo, non c’è gara a chi fa meglio E più velocemente, può sentirsi libera di seguire solo il proprio tempo''.

Elena, classe '96, si era diplomata al liceo M.Buratti di Viterbo e studiava Economia all'Università La Sapienza di Roma. La sua grande passione però era la scrittura. E lei, la sua famiglia e i suoi amici lo sapevano bene. Così come la sua insegnante di scrittura creativa, Marta Tempra.





Facebook Twitter Rss