ANNO 9 n° 114
El Cabezon si mangia il Gorgonzola
Cuffa al 98' agguanta il pareggio 1-1 con la Giana Erminio
Viterbese in affanno per tutta la gara, si infortuna Sforzini
16/10/2016 - 17:56

VITERBO - Alla fine la risolve Matias Cuffa. Il centrocampista argentino, in forse fino all'ultimo, pareggia 1-1 al 98' una partita che per la Viterbese Castrense avrebbe significato la prima sconfitta stagionale. I gialloblu, dunque, si salvano ben oltre la zona Cesarini in casa della Giana Erminio, dopo una gara scialba e senza emozioni, con i padroni di casa che passano in vantaggio poco prima dello scadere del primo tempo con la rete di Perna.

Si comincia subito a cento all'ora. Al 4' Gullit prova ad attaccare sull'esterno la difesa cimina, Cenciarelli sbroglia la matassa. Al 6' lo stesso Cenciarelli perde palla favorendo la ripartenza dei lombardi, Chiarello sbaglia tutto al momento del tiro. È una fase frenetica del gioco, le due squadre si danno battaglia in continuazione. La Giana è molto aggressiva a centrocampo e cerca di impedire che i palloni arrivino per Neglia, vero e proprio spauracchio dei padroni di casa. Marano allarga per Varutti, al 17', palla per Neglia, Viotti trema ma la Giana si salva. Al 27' risposta di Perna su punizione, palla fuori. Due minuti dopo Gullit dà l'impressione del gol, palla sull'esterno della rete. Sforzini è sempre attivo, la difesa di casa lo ferma con le buone e con le cattive. Al 44' sembra chiudere il primo tempo un tiro di Perna che sorvola la traversa. Invece, in pieno recupero, Cenciarelli perde palla, Pinardi crossa, Chiarello la sfiora poi recupera e scarica di sinistro in rete.

Nella ripresa la Viterbese entra in campo con un piglio diverso. Cornacchini cambia, dentro Cruciani, Diop e Invernizzi, cimini a trazione anteriore. Al 12' traversone di Neglia, Sforzini di testa: para facile Viotti. Ancora Viterbese al 20', lancio di Invernizzi per Neglia, provvidenziale Solerio che chiude ogni varco. La Viterbese resta in dieci al 34' quando Sforzini esce in barella dopo uno scontro con Solerio. Cimini all'attacco nel finale, Giana in contropiede. Al 39' Iannarilli frena Gullit. Un minuto dopo il portiere gialloblu esce sui piedi di Pinto presentatosi pericolosamente da solo nell'area viterbese. Viterbese all'attacco in forcing nel finale. Celiento per Neglia, al 44', Viotti si distende e salva. Al 45' Bonalumi viene espulso. I tifosi di casa chiedono il rosso anche per Pacciardi il quale, al 50', serve Dierna ma Viotti si immola e devia in angolo.

Al 9' di recupero (Pinto era rimasto a terra per 3' oltre ai 6 dati dall'arbitro) arriva il pareggio della Viterbese. Iannarilli lancia lungo, mischia furibonda nell'area di rigore dei lombardi, Cuffa pareggia di testa su tocco di Pacciardi. Esultanza a iosa dei cimini, scoramento completo e proteste dei giocatori e dei tifosi di casa.

La Viterbese trova così un punto soffertissimo, sale a 19 punti ma non è più seconda perché la Cremonese la scavalca a quota 20.

 

GIANA ERMINIO (3-4-3): Viotti; Bonalumi, Montesano, Solerio; Augello, Sosio (30′ st Rocchi), Pinardi, Marotta, Chiarello; Perna (30′ st Pinto), Okyere. A disposizione: Sanchez, Perico, Greselin, Capano, Lella. All. Albè.

VITERBESE (4-2-3-1): Iannarilli; Celiento, Scardala, Dierna, Pacciardi; Cenciarelli (15′ st Invernizzi), Cuffa; Neglia, Marano (8′ st Cruciani), Varutti (1' st Diop); Sforzini.

A disposizione: Pini, Mallus, Belcastro, Paolelli, Bernardo, Ansini, Pandolfi, Cardore, Mazzolli. All.: Cornacchini.

Marcatori: 47' pt Perna, 53' st Cuffa

Arbitro: Riccardo Panarese di Lecce (assistenti D’Annibale di Marsala e Guddo di Palermo)

Note: Spettatori 300 circa, una quarantina gli ospiti. Espulso al 45' st Bonalumi (G), per somma di ammonizioni. Calci d'angolo: 2-1 per la Viterbese. Ammoniti: Okyere, Cuffa, Perna, Bonalumi, Pacciardi, Cruciani. Recupero: 1' pt, 6+3 st.





Facebook Twitter Rss