ANNO 9 n° 343
Ecco chi è monsignor Simone Medichini
Sabato a Capranica la presentazione di un libro dedicato al sacerdote viterbese
21/11/2019 - 12:23

CAPRANICA - Sabato 23 novembre alle ore 17 presso il “Centro Ricerche e Studi” di Capranica sarà presentato il libro “Monsignor Simone Medichini (1831-1916).

Sacerdote esemplare, scienziato illustre e archeologo nella Tuscia del XIX secolo” (Edizioni Booklab), di Micaela Merlino e Angelo Capuzzi. L’introduzione sarà a cura del professor Carlo Maria D’Orazi, Presidente del “Centro Ricerche e Studi”, saranno presenti gli autori e il geologo Giancarlo Ventura. Il libro di 400 pagine è la prima biografia dedicata ad un importante, ma ancora poco conosciuto, personaggio appartenente al clero viterbese, originario di Villa San Giovanni in Tuscia, parroco per più di cinquant’anni della chiesa di Sant’Angelo in Spatha di Viterbo, professore nel locale Seminario, studioso di Scienze Naturali e di Archeologia, Direttore dell’Osservatorio Meteorologico di Viterbo e cofondatore del “Circolo Santa Rosa” insieme a Mario Fani. monsignor Medichini fu particolarmente legato a Capranica, perché vi compì i suoi primi studi, e poi vi ritornò per motivi di ricerca scientifica. La pubblicazione è il frutto di tre anni di ricerche degli studiosi Micaela Merlino e Angelo Capuzzi, che hanno ricostruito le tappe salienti della sua lunga vita attingendo soprattutto dall’inedito “Diario pel Capitolo di Sant’Angelo”, redatto quasi giornalmente dal Medichini, e da altri documenti d’archivio.

L’Introduzione dell’opera è a firma del professor Luciano Osbat, mentre il geologo Giancarlo Ventura ha curato un interessante articolo riguardante gli studi di Mons. Simone Medichini sul Bulicame di Viterbo. La pubblicazione, che ha ricevuto il patrocinio della Curia Vescovile di Viterbo, della Provincia di Viterbo e del Comune di Villa San Giovanni in Tuscia, è già stata presentata nel 2017 presso il CE.DI.DO. (“Centro Diocesano di Documentazione per la Storia e la Cultura Religiosa”) di Viterbo e a Villa San Giovanni in Tuscia, in occasione della commemorazione del primo Centenario della morte del Medichini. A seguito delle ricerche sulla figura e sull’opera del parroco-scienziato, nei primi mesi del 2019 si è formalmente costituita in Villa San Giovanni in Tuscia l’Associazione Scientifico-Culturale “Antiqua Tellus-Centro Studi Mons. Simone Medichini”, che opera per la valorizzazione, promozione e divulgazione della conoscenza del patrimonio storico, archeologico, artistico, demoetnoantropologico della Tuscia, con particolare riferimento anche a Villa San Giovanni in Tuscia. L’Associazione affianca alle attività di studio archeologico del territorio e allo studio della documentazione storica, anche la riscoperta di personaggi locali del passato, che per il loro impegno intellettuale nel campo della scienza, per le loro qualità morali e le benemerite azioni compiute in vita meritano di essere adeguatamente conosciuti e ricordati.

Il “Centro Ricerche e Studi” di Capranica, Sala Kimairah si trova in via Romana, 62. L'ingresso è libero.







Facebook Twitter Rss