ANNO 9 n° 325
''Di Berardino chi?''
Articolo Uno Viterbo chiede le dimissioni dell'assessore regionale
12/10/2019 - 09:13

Riceviamo e pubblichiamo da Coordinamento Provinciale Articolo Uno - Viterbo

 

VITERBO - Date le recenti vicissitudini e sulla base dell'esperienza pregressa, noi di Articolo Uno – Viterbo, riteniamo concluso il rapporto politico e di rappresentanza con l'attuale Assessore al Lavoro Di Berardino, rapporto in realtà mai coltivato da quest'ultimo, nonostante le continue sollecitazioni e tentativi provenienti dal nostro Coordinamento Provinciale, così come dagli altri coordinamenti locali della Regione Lazio, come ad esempio quello di Frosinone, di cui condividiamo e sottoscriviamo le recenti dichiarazioni in merito.

Giudichiamo l'assessore pertanto privo di fatto della capacità rappresentativa delle istanze provenienti dagli elettori di Articolo Uno e di Liberi e Uguali, i cui voti sono stati determinanti alla sua nomina e alla vittoria del Governatore Zingaretti. E' inoltre opportuno rammentare di come la sua nomina sia avvenuta senza alcun tipo di reale confronto con le realtà locali e calata sostanzialmente dall'alto, atteggiamento che si è riverberato fino ad oggi. Per tutte queste ragioni risulta inadeguato all'interno di una nuova stagione politica che si è aperta e che dovrà essere caratterizzata da una ricucitura del rapporto fra i cittadini e le istituzioni a tutti i livelli, dalla trasparenza, il ritorno alla politica fatta dai rappresentanti politici e non dai 'tecnici prestiti a', nel rispetto delle diverse sensibilità individuali e collettive, e del confronto dialettico costruttivo ed edificante fra le diverse forze politiche e le realtà sociali che esse rappresentano, che è il vero motore della democrazia.

Gli elettori della Regione Lazio di Articolo Uno invece si trovano oggi completamente privi di un punto di riferimento nella giunta regionale, le cui esigenze sono perciò subalterne alle decisioni del Partito Democratico a cui certamente viene ribadita continuità nell esperienza politica di coalizione che ci ha portato al governo della Regione Lazio e a cui però, ricordiamo anche che si è conclusa la fase degli uomini soli al comando mentre si è aperta una nuova stagione politica nell'alleanza del centro sinistra nel quale articolo uno e Leu, anche nel governo regionale, riveste un ruolo fondamentale nella rappresentanza della sinistra regionale; È quindi necessaria una riconfigurazione del nostro ruolo, che non può che passare attraverso le dimissioni dell'attuale Assessore Di Berardino e la conseguente nomina di un successore che sia in grado di fornire una reale rappresentanza al corpo elettorale di Articolo Uno, oltre che di coltivare un duraturo e stabile rapporto con le realtà locali, aprendo una nuova fase in cui la parola d'ordine e il leitmotiv dovrà essere ineluttabilmente la collegialità. Solo in questo modo potremmo rimettere al centro dell'azione politica le esigenze dei cittadini, a partire dal contrasto alla disoccupazione giovanile, dell'abbandono scolastico, delle carenze circa le politiche attive del lavoro e sopratutto i problemi della sanità, la cui situazione nel Lazio rimane drammatica.

Cosi in una nota il coordinamento provinciale di Articolo Uno di Viterbo.






Facebook Twitter Rss