ANNO 9 n° 80
Detenuti trasferiti a Mammagialla da Cassino, l'Uspp: ''Auspichiamo che l'emergenza sia solo transitoria''
12/03/2019 - 17:44

Riceviamo e pubblichiamo dalla segreteria nazionale Uspp

VITERBO - Con urgenza nella serata di ieri e per tutta la notte i Reparti della Polizia penitenziaria di Cassino e Velletri hanno lavorato incessantemente per assicurare il trasferimento di circa 84 detenuti dal penitenziario di Cassino a quello di Viterbo.

Il trasferimento reso necessario dalla dichiarazione di inagibilità dei Vigili del fuoco in seguito a sopralluogo presso la CC Cassino ha impegnato gli uomini e le donne della penitenziaria che con il consueto spirito di sacrifico e abnegazione hanno operato senza interruzione, garantendo la salvaguardia dell’ordine e della sicurezza interna al penitenziario ma anche prevenendo episodi che potessero destabilizzare l’ordine pubblico.

Nonostante l’operazione di trasferimento dei detenuti sia stata ultimata con successo, si denuncia al contempo che il sovraffollamento dell’Istituto di Viterbo già con una capienza tollerabile in eccedenza di circa 110 detenuti ( 440 tollerabile- 550 effettivi) ad oggi è gravata della gestione di altri 84 detenuti assegnati d’urgenza dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria in seguito alla chiusura del carcere di Cassino per inagibilità.

Auspichiamo che tale situazione emergenziale sia solo transitoria, necessitando l’Istituto alla luce anche di questi ultimi trasferimenti, di un urgente incremento di tutti i ruoli del personale di Polizia penitenziaria.







Facebook Twitter Rss