ANNO 9 n° 198
Denis Illarionov condannato a 6 anni di carcere
Il 25enne lettone, accusato di aver lanciato un razzo contro la macchina di Santa Rosa, era stato ritrovato con del materiale esplosivo in casa
26/06/2019 - 13:48

 

 

VITERBO - Era il 3 settembre del 2015 quando lanciò un fumogeno contro la Macchina di Santa Rosa, Denis Illarionov è stato condannato a 6 anni.

Accusato di strage - riqualificato in fabbricazione e detenzione di materiale esplodente - e attentato alla pubblica sicurezza, il 25enne lettone è in carcere dal 15 marzo del 2018, quando venne ritrovato in possesso di materiale esplosivo in casa: tre chili di nitrato di potassio, sei metri di miccia e due manufatti artigianali potenzialmente infiammabili.

A far scattare le indagini a carico del giovane una segnalazione dell’FBI americana: sui profili social di Denis gli agenti avrebbero trovato numerosi post inneggianti al terrorismo e all’esaltazione della violenza.

Da qui gli approfondimenti, la perquisizione all’interno del suo appartamento e l’arresto. Ma è durante l’analisi dei suoi dispositivi cellulari che gli uomini della DIGOS viterbese riescono a ricondurre il 25enne anche al lancio del fumogeno contro la Macchina di Santa Rosa, durante il trasporto di quattro anni fa.

“Potete vedere il lancio in diretta” avrebbe scritto ai suoi amici in chat, vantandosi delle proprie azioni. E proprio questa sua “smania di protagonismo” e il potenziale pericolo che rappresenterebbe per la società, avrebbero spinto il pm Chiara Capezzuto a chiedere per lui una condanna a 11 anni di carcere.

Facebook Twitter Rss