ANNO 9 n° 326
Denis denuncia per calunnia il suo supertestimone
Il 24enne in carcere per tentata strage si scaglia contro il suo accusatore
20/12/2018 - 11:43

VITERBO - Lo ha denunciato per calunnia lo scorso 10 ottobre. Denis Illarionov, il 24enne in carcere da marzo per tentata strage e attentato alla pubblica sicurezza, si scaglia contro il suo principale accusatore:

un compagno di reparto in carcere a Mammagialla che avrebbe, durante dei colloqui privati in cella, raccolto alcune confidenze del giovane facendo poi rapporto agli agenti di polizia penitenziaria.

Durante queste piccole e informali conversazioni, Denis avrebbe riferito all’uomo di voler colpire i bambini, fornendo addirittura l’indirizzo di tutte le scuole da prendere di mira.

E sono proprio queste confidenze che sarebbero alla base delle accuse mosse al giovane dalla Procura: tentata strage e attentato alla pubblica sicurezza. Per cui Denis ora però è pronto a dare battaglia, respingendo ogni contestazione: lo scorso 10 ottobre ha presentato formale denuncia per calunnia contro il suo compagno di reparto in carcere.

All’interno del suo appartamento il 12 marzo del 2018, vennero ritrovati armi e materiale esplosivo, tra cui 5 chili di nitrato di potassio.

Quello stesso materiale che il lettone avrebbe utilizzato anche tre anni fa per costruire il razzo rudimentale scagliato contro la Macchina di Santa Rosa. E che, secondo quanto ricostruito dalla magistratura, avrebbe voluto usare per colpire scuole elementari e asili della Tuscia.

Assistito dal suo legale Vincenzo Comi, il 24enne oggi era presente in aula.

Facebook Twitter Rss