ANNO 9 n° 318
Delitto Barchi, indagata per omicidio anche la fidanzata di Stefano Pavani
29/05/2018 - 10:02

VITERBO – Omicidio Barchi, indagata la fidanzata di Stefano Pavani, il 31enne che fino a qualche ora fa era ritenuto l’unico presunto responsabile del delitto. La donna, Azzurra Cerretani di 25 anni, è accusata di omicidio volontario, stesso capo di accusa di Pavani.

Era stata proprio Azzurra Carretani a guidare le forze dell’ordine verso il cadavere di Daniele Barchi in via Fontanella del Suffragio, al numero civico 16, una settimana fa. La 25enne aveva infatti riferito agli inquirenti, intervenuti martedì sera a Bagnaia in zona Serpentone per sedare una rissa che coinvolgeva lo stesso Pavani, della presenza di un uomo senza vita in un appartamento nel centro storico di Viterbo. Inoltre, pare che la donna abbia detto alla polizia che proprio il suo fidanzato fosse il responsabile del pestaggio a morte di Barchi.

Per queste ragioni i sospetti degli inquirenti si sono subito rivolti a Stefano Pavani, ora rinchiuso nel carcere di Mammagialla in attesa del Riesame per ottenere la libertà o un alleggerimento della misura cautelare.

Azzurra Cerretani, inizialmente ascoltata dagli agenti come persona informata sui fatti, è stata iscritta in queste ore al registro degli indagati con l’accusa di omicidio volontario dopo l’ultimo interrogatorio davanti al pm Stefano D’Arma.

Intanto, ieri sul corpo di Barchi, dopo il conferimento dell’incarico alla dottoressa Maria Rosaria Aromatario, è stata eseguita l’autopsia. L’esame, iniziato nella tarda mattinata, sarebbe andato avanti per ore: sarà il medico legale nominato dalla Procura a far luce sulle cause che hanno portato Barchi alla morte. L’autopsia oltre a rivelare quali delle numerose ecchimosi sparse sul suo corpo e sul volto sia stata quella letale, potrà anche chiarire se i colpi inferti a Barchi siano imputabili a diverse mani.

Entro sessanta giorni la relazione sull’esame autoptico sarà depositata sulla scrivania del pm Stefano D’Arma e del legale di Pavani.

Facebook Twitter Rss