ANNO 8 n° 322
Da Ronko, la Tuscia si avvicina al vino
Concluso il corso sull'avvicinamento alla degustazione enologica
28/03/2018 - 16:35

VETRALLA – Gli italiani sono tutti, o quasi, bevitori di vini e spumanti, ma molto spesso non se ne sa abbastanza su quello che si beve. “Perché il vino che stiamo assaggiando ha quel colore, quel profumo o quel sapore che lo rende unico rispetto ad un altro? Da dove viene?” Questo il motivo per cui è stato organizzato un corso di avvicinamento alla degustazione, terminato il 21 marzo all’Enoteca “Da Ronko” di Vetralla, organizzatore dell’iniziativa.

Il corso, seguito con grande entusiasmo da parte dei 10 partecipanti, è stato realizzato con la collaborazione dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) e condotto in modo chiaro ed esplicativo dal suo delegato, Franco Cherubini. Quattro lezioni orientate sulle nozioni basilari delle tecniche di degustazione, divise ognuna in una parte teorica e in una pratica, ogni volta con l’assaggio e comprensione di quattro calici di vino (anche assaggi di spumante), con analisi visiva e gustolfattiva, e con spiegazioni sull’abbinamento cibo-vino.

Le 4 lezioni di 2 ore ciascuna, sono stato create per comprendere le nozioni principali sul vino e sul mondo che lo circonda, per capire qualcosa in più su questo argomento così vasto, ed è consigliato a chiunque voglia approcciarsi meglio all’enologia e magari abbia pensato più di una volta di fare un corso da Sommelier, dove vengono trattati gli stessi argomenti ma in maniera molto più approfondita.

In questo modo, per chi ha la passione del vino, conoscere le zone, le viti, i sapori e ogni sfumatura a riguardo, diventa un obiettivo sempre più vicino.

Danilo Ronconi, titolare dell'enoteca Da Ronko, visto la riuscita dell'iniziativa, organizzerà durante il corso dell'anno, altri corsi simili a questo. 







Facebook Twitter Rss