ANNO 8 n° 294
Crisi Smavit, Grassotti: ''Non lasciamo soli i 25 lavoratori a rischio licenziamento''
13/07/2018 - 10:24

VITORCHIANO - Il sindaco di Vitorchiano, Ruggero Grassotti, interviene sulla crisi che sta colpendo la Smavit, storica azienda della provincia di Viterbo con sede a Vitorchiano. La Smavit ha attivato la procedura per il licenziamento di 25 lavoratori.

''25 famiglie entrano nel tunnel dell'incertezza e dell'incubo della mancanza di un reddito - dichiara Grassotti - avvicinandosi così per loro lo spettro della povertà economica. Di fronte a questo scenario, come autorità locale chiedo a tutte le componenti che possano giocare un ruolo in questa partita (sindacati, rappresentanti politici locali e nazionali, associazioni di categoria, istituti di credito e autorità governative) di assumere un'iniziativa nei confronti di questa emergenza specifica della Smavit. I lavoratori, le loro famiglie e anche l'azienda non possono essere lasciati da soli in questo momento di grande difficoltà''.

Oltre alla crisi Smavit, il sindaco di Vitorchiano richiama l'attenzione anche sulle vertenze aperte sul territorio provinciale, come la Unopiù. ''E' auspicabile un coordinamento provinciale - prosegue - che affronti il problema delle crisi industriali nella Tuscia. Non si può rimanere immobili di fronte alla perdita di reddito per centinaia di famiglie. Le crisi di queste aziende vanno affrontate anche ripensando a un rinnovato sviluppo economico del nostro territorio, sostenendo in prima battuta le filiere economiche in espansione nella provincia, come l'agroalimentare, il turismo, la ceramica e puntare a un rilancio, attraverso nuovi investimenti, dei segmenti economici che stanno attraversando una profonda crisi. In questo contesto ognuno deve fare la sua parte e il Comune di Vitorchiano ci sarà''.






Facebook Twitter Rss