ANNO 9 n° 144
Crisi di maggioranza rientrata? Nì
Fusco e Trancassini annunciano la pace ritrovata tra i due partiti. Arena incontrerà nei prossimi giorni i vertici della maggioranza per definire la giunta
13/03/2019 - 17:12

Vedi fotoVedi foto

VITERBO - Crisi di maggioranza rientrata? Nì. Stamani a Roma c'è stato l'atteso incontro tra il senatore leghista Umberto Fusco e il deputato di Fratelli D'Italia Paolo Trancassini sull'impasse in atto da settimane tra i due partiti che sta infiammando la politica viterbese.

In una nota congiunta, i due esponenti sembrano aver raggiunto un accordo per mettere fine alle ostilità anche se per il momento non sono state rese note le modalità della ''tregua'':

''Nuovo incontro oggi tra il deputato di Fratelli d'Italia Paolo Trancassini e il senatore della Lega Umberto Fusco per consolidare i comuni obiettivi, già fissati durante la riunione della scorsa settimana, volti a imprimere un nuovo impulso all'attività amministrativa del Comune di Viterbo. Durante il vertice, che ha confermato una ritrovata armonia tra i gruppi e ribadito l'importanza dell'unità del centrodestra, si è stabilito come priorità l'immediato rilancio del tavolo provinciale, in vista dei rinnovi dei consigli del 26 maggio prossimo, e sono state vagliate le diverse opzioni in campo per il rilancio dell'attività sul territorio della Giunta e del Consiglio comunale. Nella consapevolezza dell'assoluta necessità di proseguire sulla strada del buongoverno voluta dai cittadini viterbesi, è stata ribadita la centralità dell'azione amministrativa degli eletti, del sindaco Arena e della maggioranza che lo sostiene''.

La ritrovata pace tra i due partiti è stata salutata con favore dal sindaco Giovanni Arena che in comunicato annuncia un incontro nei prossimi giorni con i vertici della maggioranza per la definizione della giunta:

''Esprimo piena soddisfazione che Lega e Fratelli d'Italia abbiano superato le reciproche incomprensioni e ritrovato la naturale armonia necessaria ad affrontare con il giusto spirito l’attività amministrativa, nel rispetto degli impegni presi con gli elettori. Un atteggiamento responsabile è presupposto indispensabile per mettere la parola ''fine'' a questa contrastata fase, caratterizzata da divergenze politiche e amministrative. Alla luce di questo ritrovato clima di collaborazione, nei prossimi giorni, incontrerò i vertici della coalizione, insieme ai capigruppo, per la definizione dell'esecutivo. Al di là di personalismi e incomprensioni, è arrivato il momento di tornare a concentrarci seriamente sull'attività amministrativa dei prossimi anni, per il bene della città e dei nostri concittadini''.





Facebook Twitter Rss