ANNO 10 n° 55
''Così è una raccolta poco... differenziata''
Un residente segnala: a via Garbini
vetro e carta nei contenitori generici
30/08/2013 - 04:00

VITERBO – La raccolta differenziata allargata ai quartieri periferici e residenziali è l’argomento dell’estate, nel capoluogo. Purtroppo quasi mai in termini entusiastici. L’ennesima segnalazione che giunge a Viterbonews24 arriva da via Garbini, una delle zone che dallo scorso luglio è passata alla nuova modalità di raccolta dei rifiuti.

“Mi sveglio presto, la mattina. E intorno alle 6.30 noto quasi quotidianamente gli operatori di Viterbo Ambiente incaricati di raccogliere i rifiuti già separati dai cittadini, negli appositi contenitori. Ora, mi sono accorto anche che questi addetti raccolgono i rifiuti abbandonati dalle persone per terra. Tipo bottiglie, scatoloni di cartone, eccetera. Ma la cosa mi ha sorpreso è che infilano tutto nell’indifferenziato, che poi viene triturato e non recuperato”. A parte la maleducazione della gente, che lascia l’immondizia per terra, magari di notte, per non essere beccata, stupisce il comportamento degli addetti, specializzati.

“Non capisco questo comportamento – prosegue il lettore – Innanzitutto perché dà un cattivo esempio a quei cittadini, che come me, si adoperano per realizzare la raccolta differenziata con attenzione e precisione. E poi perché vorrei capire se comporta dei danni per la collettività. Ho chiesto chiarimenti a Viterbo Ambiente e mi hanno detto di aver recepito la mia segnalazione. Staremo a vedere”. Certo è che non tutti i viterbesi sono animati da senso civico, e anche quelli che invece lo sono vacillano, davanti a certi atteggiamenti… 

Facebook Twitter Rss