ANNO 8 n° 292
Corchiano, il Ministero approva il bilancio
''Abbiamo ricostruito basi solide per il risanamento del Comune''
04/08/2018 - 09:59

Riceviamo e pubblichiamo dall’amministrazione comunale di Corchiano:

CORCHIANO - Il Ministero degli Interni approva all’unanimità il bilancio stabilmente riequilibrato del Comune di Corchiano.

Finalmente dopo due anni di duro lavoro il Comune di Corchiano ha raggiunto il primo risultato importante, l’approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato da parte della Commissione per la Stabilità Finanziaria degli Enti Locali del Ministero degli Interni, un risultato che ci permette di guardare al futuro con rinnovata fiducia e speranza.

Aver ottenuto l’approvazione del bilancio significa aver ricostruito delle fondamenta solide per il risanamento dell’ente, significa aver messo in equilibrio, per la prima volta dopo tanti anni, entrate e uscite andando a coprire “realmente” tutte le spese comunali.

Questo non significa che abbiamo risolto tutti i nostri problemi ma che siamo nella giusta direzione.

Abbiamo fatto un lavoro straordinario, complesso, coraggioso, onesto, trasparente e questo oggi ci viene ampiamente riconosciuto dai tecnici del Ministero all’unanimità. Un lavoro spesso nascosto, oscuro, svolto talvolta anche con imbarazzo tra dirigenti del Ministero degli Interni, magistrati della Corte dei Conti, Avvocati e Esperti del settore e Organo Straordinario di Liquidazione (OSL); un lavoro fatto di concerto tra amministratori, uffici comunali, segretari che si sono succeduti e revisori dei conti.

La minoranza, come sempre, non avendo argomenti validi a supporto delle loro tesi, cerca di ''buttarla in chiacchere'', sminuendo il grande lavoro fatto in questi due anni con alcune righe del tipo “questo bilancio fu proposto senza risorse aggiuntive e viene approvato senza risorse aggiuntive” o con frasi stucchevoli del tipo ''lo strano dissesto''.

Al di là che queste affermazioni sono come al solito false, liquidare questo momento importante della vita del Comune di Corchiano con due battute facendo fede che essendo argomenti difficili da trattare i cittadini non capiranno: primo, non è giusto per le tante persone e professionalità che ci hanno duramente lavorato in questi anni, portando avanti in contemporanea documenti complessi e fondamentali quali il Ri-accertamento Straordinario dei residui, il Piano di Riequilibrio, il Dissesto Finanziario, l’Attività della OSL, il Bilancio Stabilmente Riequilibrato e il Rendiconto 2016; secondo, soprattutto non è rispettoso per i cittadini che hanno il diritto di capire a che punto siamo e cosa ci aspetta.

Ma noi siamo certi che i cittadini di Corchiano sanno e sapranno valutare nel merito i fatti e non le parole.

Quindi chiediamo scusa se ci dilungheremo un po’ di più ma è necessario in quanto gli argomenti sono complessi.

A dimostrazione della falsità delle affermazioni della minoranza.

Sul fronte delle uscite: sono ormai due anni che questa Amministrazione è stata eletta e sono stati due anni veramente pesanti e di estremi sacrifici, per cercare di ridurre le uscite del comune che erano ormai fuori controllo; due anni di amministrazione con un bilancio azzerato nei capitoli di spesa, due anni di sacrifici personali degli amministratori, sacrifici anche economici, oltre ad aver rinunciato alle loro indennità; due anni di grande vicinanza e lavoro da parte dei tanti volontari che ci hanno voluto supportare nel nostro percorso; due anni alla continua ricerca di risorse, anche private, per la realizzazione di piccole attività, di servizi e di opere a supporto soprattutto delle fasce più deboli come i bambini e gli anziani; due anni di austerità che hanno più volte messo a rischio anche gli stessi stipendi dei dipendenti.

Due anni dove le spese, sia di personale che ordinarie, sono state drasticamente ridotte a quelle puramente obbligatorie con un risparmio enorme per le casse comunali che sono tornate in attivo.

Sul fronte delle Entrate: dire che il bilancio è stato ''approvato senza risorse aggiuntive'' significa che il rilancio stabilmente riequilibrato non è stato nemmeno letto o capito, in quanto prevede maggiori entrate per quasi € 300.000.

Non solo. Nel bilancio stabilmente riequilibrato approvato ieri, abbiamo coperto oltre a tutte le spese ordinarie anche la rata di ammortamento delle passività pregresse (cioè generate prima del 01 gennaio 2015) pari a circa 3.000.000 (tre milioni) di euro con una rata annuale di 105.000 €/anno per 28 anni.

Ma purtroppo con questo bilancio non abbiamo ancora coperto l’altro debito importante, quello inerente la ''massa passiva'' che sta certificando in questi mesi il Commissario Straordinario OSL, su richiesta dei molteplici creditori del Comune di Corchiano, debiti che nel Rendiconto 2016, (approvato dal Consiglio Comunale il 7 maggio 2018 nella totale assenza della minoranza), i diversi responsabili dei servizi del Comune attestavano che erano originati da mancanza di adeguata copertura finanziaria, i cosiddetti debiti fuori bilancio, per una cifra pari a circa € 2.200.000 (due milioni e duecentomila euro) a cui si aggiungono le ''spese per contenziosi'' valutate dai responsabili di area per una cifra pari a € 211.000 (duecento undicimila euro).

Questa parte importante del debito è invece di competenza della OSL che, una volta certificati i crediti, dovrà per legge liquidare il debito attraverso procedure transattive.

Una volta definita la quota finanziaria totale da liquidare, il Commissario chiederà al Comune di Corchiano di inserire questa ulteriore parte del debito nei prossimi bilanci comunali, con una quota di ammortamento annuo, per dieci anni.

Ad oggi non sappiamo ancora quanto la OSL riuscirà ad abbattere il debito e di contro se saremo in grado di onorarlo e di rimettere in sicurezza il nostro Comune.

Quindi l’approvazione del bilancio da parte del Ministero degli Interni è sicuramente un atto importante che ci riconosce lo straordinario lavoro fatto, ma è soltanto il primo atto di un percorso ancora lungo e difficile che deve portare l’Ente a coprire 3.000.000 € di residui passivi, 2.200.000 € di debiti fuori bilancio e 211.000 € di spese per contenziosi che, secondo il Revisore nella sua relazione sono ''avvalorati da decreti ingiuntivi e pignoramenti, tali e tanti da bloccare il conto di tesoreria e i conti postali, paralizzando le attività del Comune''.

Tutto questo sommato porta ad una massa passiva totale pari a circa 5.400.000 € che ha portato il Comune di Corchiano in dissesto finanziario.

Altro che ''strano dissesto''.

Ecco questa è la forza dei fatti e dei numeri che sono riportati in tutti gli atti ufficiali ormai certificati e approvati dagli Enti preposti.

Terremo aggiornati i cittadini sul difficile percorso di risanamento del Comune di Corchiano pubblicando tutti gli atti, con la consapevolezza delle difficoltà che dovremo affrontare ma anche con la forza e la determinazione di che è convinto di farcela e non ci fermeranno di certo battute stucchevoli o chiacchiere da bar!!!






Facebook Twitter Rss