ANNO 7 n° 293
Coppa Italia La Robur Siena elimina la Viterbese
I toscani battono 2-0 i gialloblu
02/11/2016 - 19:17

di Stefano Renzo

SIENA – La Viterbese esce dalla Coppa Italia, la qualificazione al turno successivo è del Siena che si è imposto con il punteggio di 2 a 0 sui gialloblu cui sono risultati fatali i primi 11 minuti di gioco quando hanno inopinatamente subito i due gol (uno su punizione) che hanno segnato la partita. Sconfitta netta, ma non umiliante per la formazione gialloblu che, malgrado la sterilità offensiva, ha offerto una prova dignitosa ed alla quale adesso viene chiesto di concentrare tutte le forze, fisiche e mentali, sul campionato. Ad iniziare dalla trasferta di domenica sul campo della Lucchese.

Le due squadre si presentano in campo largamente rimaneggiate. Nel Siena non sono neanche convocati sette degli undici che hanno giocato domenica, anche la Viterbese risparmia molti dei cosiddetti titolari concedendo spazio a coloro che finora hanno giocato poco se non punto. Mister Colella non rinuncia al suo preferito 3-5-2, non cambia assetto anche Cornacchini che propone l’undici annunciato, con Pini tra i pali, Paolelli e Varutti difensori esterni, Scardala e Paqcciardi centrali; il centrocampo è inedito con gli esordienti Mazzolli e Cardore insieme a Marano, in avanti Belcastro giostra alle spalle di Invernizzi e di Ansini.

Passano cento secondi e la squadra di casa sblocca il risultato. Punizione quasi centrale da qualche metro fuori area, calcia Firenze con palla che sorvola la barriera e arriva nell’angolino destro della porta difesa da Pini che si tuffa ma non intercetta. Il gol a freddo complica la vita alla Viterbese costretta a rivedere i suoi piani e a cercare di fare la partita per riequilibrare le sorti. I gialloblu trovano però qualche difficoltà ad impostare azioni che possano impensierire la retroguardia bianconera e all’11’ arriva addirittura il raddoppio del Siena con Saric che da 25 metri inquadra la porta e non ci pensa un attimo a lasciare partire un rasoterra che finisce a fil di palo, ancora una volta nell’angolo destro, questa volta basso, della porta difesa da Roberto Pini.

La Viterbese riordina le idee e riesce a portarsi con maggior frequenza nella metà campo avversaria. Fanno registrare, i gialloblu, un maggior possesso di palla rispetto agli avversari, ma la loro manovra è abbastanza statica e consente al Siena di chiudersi con una certa tranquillità impedendo agli attaccanti laziali di avvicinarsi alla porta bianconera. I viterbesi ci provano così dalla distanza, e le occasioni più ghiotte arrivano al 42’ con un velenoso tiro di Cardore che il portiere Ivanov riesce in qualche modo a smanacciare in angolo e due minuti dopo con Invernizzi la cui staffilata finisce però abbondantemente sopra la traversa.

La ripresa è sulla stessa falsariga del primo tempo. Cornacchini, al 58’ richiama in panchina Belcastro e spedisce in campo Diop e dopo dieci minuti entra anche Neglia che da il cambio ad Invernizzi. Il terzo cambio gialloblu, al 73’, vede Fè rilevare Varutti. Cambia due giocatori anche Colella ma non cambia il risultato malgrado Diop al 65’ rubi palla a Ivanov al rinvio senza riuscire però a ribadire in rete, mentre al 54’ era stato bravo Pini a deviare in angolo una punizione calciata dalla distanza (30 metri) da Marotta. Poco altro fino alla fine con il Siena che gestisce il vantaggio e la Viterbese che cerca di riaprire la partita, invano. 

SIENA – VITERBESE 2-0

SIENA (3-5-2): Ivanov; Terigi (73 Romagnoli), Ghinassi, Panariello; Masullo, Sariuc (85’ Secondo), Doninelli, Firenze, Rondanini; Bunino, Marotta (68’ Ventre). A disp. Moschin, Guerra, Lucarini, Grillo, Filipovic, Taddei, Crisci. All. Colella.

VITERBESE (4-3-1-2); Pini; Paolelli, Scardala, Pacciardi, Varutti (73’ Fè); Cardore, Mazzolli, Marano; Belcastro (58’ Diop); Ansini, Invernizzi (68’ Neglia). A disp. Iannarilli, Micheli, Dierna, Pandolfi, Cenciarelli, Cuffa. All. Cornacchini.

ARBITRO: Luca Zufferli (Udine).

ASSISTENTI: Michele Dell’Università (Aprilia), Aristide Rabotti (Roma 2).

MARCATORI: Firenze, 2’; Saric, 11’.






Facebook Twitter Rss