ANNO 7 n° 178
Contributo a fondo perduto per le imprese nella parte storica
Entro il 31 marzo le nuove imprese possono presentare la domanda
17/02/2017 - 15:44

VITERBO - C'è tempo fino al prossimo 31 marzo alle 12 per rispondere all'avviso pubblico per la concessione di 20mila euro a fondo perduto per la creazione di nuove imprese commerciali o artigiane, o l'apertura di nuove unità locali nella parte storica di Viterbo. Lo ricorda l'assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive Sonia Perà, che torna sull'argomento e spiega: “Nell'ambito delle politiche di valorizzazione e tipizzazione commerciale del centro storico, attraverso questo avviso pubblico, vogliamo favorire l'avvio di nuove imprese o nuove localizzazioni di attività nella parte storica della nostra città. Obiettivo del contributo è proprio quello di incentivare il ritorno di alcune attività, oggi non più presenti, all'interno del nostro centro storico”. L'avviso pubblico interessa tutte quelle vie e quelle piazze che ricadono all'interno del perimetro della nuova ztl.

“Potranno essere finanziate quelle attività commerciali di vendita al dettaglio, con sede fissa, che riguardano l'antiquariato, il modernariato, il collezionismo e anche il settore alimentare, purchè il 60% siano produzioni tipiche del territorio – ha spiegato ancora l'assessore Perà -. Potranno essere finanziate inoltre le imprese artigiane impegnate nelle lavorazioni artistiche e tradizionali. Un'ulteriore agevolazione per le attività del centro storico che va ad aggiungersi a quelle già offerte nell'ambito del progetto Plus. Un progetto che ha permesso a questo assessorato di poter destinare oltre 400 mila euro alle attività ricadenti dentro l'intero centro storico, compresa qualcuna con sede anche più decentrata. Questo avviso pubblico è frutto anche di numerosi incontri, avvenuti nei mesi scorsi, con operatori e residenti. La zona individuata è molto frequentata da turisti e visitatori e deve tornare a vivere commercialmente anche durante il giorno”.

 L'attività ammessa a contributo dovrà essere riconducibile a un locale caratterizzato da vetrine e accesso sulla pubblica via.

La domanda, che dovrà essere compilata secondo il modello indicato e corredata dei documenti richiesti nell'avviso pubblico, dovrà pervenire al Comune di Viterbo esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo sviluppoeconomico@pec.comuneviterbo.it. Le domande saranno accolte nel limite delle risorse finanziarie disponibili e comunque entro il 31 marzo 2017 e verranno prese in considerazione in base all'ordine di arrivo. Una commissione, che verrà appositamente costituita, delibererà sull'ammissibilità dei progetti presentati.

Tutta la documentazione riguardante l'avviso pubblico è scaricabile dal sito istituzionale www.comune.viterbo.it – sezione Settori e Uffici – Settore IV (http://www.comune.viterbo.it/viterbo/index.php/bandi-e-gare/bandi-di-gara/avvisi-pubblici/avvisi-pubblici-attivita-produttive/1134-contributo-per-la-creazione-di-nuove-imprese), oppure reperibile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) in piazza del Plebiscito (tel. 0761 348 214).


loading...





Facebook Twitter Rss